francescanesimo

Egitto, frati in festa per gli 800 anni dall'arrivo di Francesco

Gelsomino Del Guercio Basilica San Francesco Assisi

Al Cairo eventi e dibattito per ricordare l'incontro con il Sultano. Il via agli eventi in occasione della festa del 4 ottobre

«I frati francescani in Egitto hanno iniziato le celebrazioni degli 800 anni della venuta di San Francesco qui», in terra egiziana, nel 1219. Lo ha sottolineato il consigliere del Custode di Terrasanta, padre Ibrahim Faltas, a margine di una prima celebrazione svoltasi al Cairo. L'evento si è svolto alla vigilia della festa di San Francesco che ricade, come da tradizione il 4 ottobre.

L'INCONTRO CON IL SULTANO
Le celebrazioni in Egitto, invece, saranno molto più lunghe e dureranno ben "due anni". Verrà posto l'accento sull'incontro avuto da San Francesco con "al-Malik al-Kamil, il sultano dell'Egitto " a Damietta, ha aggiunto in dichiarazioni all'ANSA l'agente generale per la Terra Santa. «La prossima tappa sarà una celebrazione a marzo in Egitto. Poi tutti i francescani d'Egitto faranno una festa nelle rispettive città», ha concluso padre Faltas.

CANTI E PREGHIERE
L'incontro, che si è articolato soprattutto in discorsi, proiezione di filmati, consegne di riconoscimenti, canti corali e una preghiera, si è svolto per circa tre ore al Centro cattolico egiziano del Cinema annesso alla Chiesa di San Giuseppe. Tra i partecipanti l'ambasciatore d'Italia in Egitto, Giampaolo Cantini, e il Nunzio apostolico, Monsignor Bruno Musarò.

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA