francescanesimo

Persone che hanno riacquistato la vista dopo l’intervento di San Francesco

Gelsomino Del Guercio Fathromi Ramdlon from Pixabay

Nel 'Trattato dei miracoli' narrati episodi di guarigioni in seguito a malattie e incidenti

Sono attestate nel “Trattato dei miracoli” le guarigioni dalla cecità di numerose persone per intercessione di san Francesco d’Assisi.

1) FRA ROBERTO DA NAPOLI
In un convento di Napoli, a un frate di nome Roberto, che era cieco da moltissimi anni, discese sugli occhi una pellicola di carne che gli impediva ogni movimento ed uso delle palpebre.
Una notte frate Roberto giaceva ormai ridotto in fin di vita, e già gli era stata raccomandata l'anima, quando alI'improvviso gli si presentò il beato Francesco con tre frati, insigni per la loro santità, ossia sant'Antonio, frate Agostino e frate Giacomo d'Assisi. Essi che l'avevano imitato in vita in ogni perfezione, ora lo seguivano con altrettanto ardore dopo morte.

LA PROFEZIA DI FRANCESCO
Il Santo, preso in mano un coltello, tagliò via dall'occhio la carne superflua, restituì la vista all'ammalato, e lo allontanò dalle fauci della morte, dicendogli: “a Figlio mio Roberto, la grazia che ti ho fatto, è un segno per i frati che stanno per andare verso lontani paesi, che io li precederò dirigendo i loro passi. Vadano dunque, -- continuò --, e compiano con alacre animo l'obbedienza loro ingiunta. Godano i figli dell'obbedienza, soprattutto quelli che, lasciando il proprio suolo, dimenticano la patria terrena perché hanno una guida capace e un sollecito precursore".

LEGGI ANCHE: Cinque casi di morti resuscitati attribuiti all’intercessione di San Francesco

2) IL MIRACOLO DURANTE L’EUCARISTIA
Presso Tebe in Romania, una donna cieca, che digiunava nella vigilia di san Francesco a pane e acqua, fu condotta da suo marito alle prime ore della festa alla chiesa dei frati. Essa, durante la celebrazione della Messa, al momento dell'elevazione del corpo di Cristo, aprì gli occhi, vide con chiarezza e adorò con moltissima devozione. E nell'atto stesso dell'adorazione proclamò a gran voce: "Grazie a Dio e al suo Santo, perché vedo il Corpo di Cristo!".



3) LA DISGRAZIA DI POFI
In campagna, un ragazzo di quattordici anni, del paese di Pofi (Frosinone), per un'improvvisa disgrazia, perdette del tutto l'occhio sinistro. L'acerbità del dolore spinse fuori l'occhio talmente dall'occhiaia, che per otto giorni, pendendo all'esterno attraverso una sottile pellicola grossa un dito, Quando ormai rimaneva solo la via delI'asportazione, secondo il parere dei medici, suo padre chiese con tutta l'anima l'aiuto del beato Francesco. Questi, infaticabile protettore degli infelici, non deluse le preghiere del supplice. Con la sua miracolosa potenza, rimise l'occhio inaridito al suo posto, ridonandogli la primitiva lucentezza dei raggi della desiderata luce.

LEGGI ANCHE: Guarigioni miracolose di paralitici ad opera di San Francesco

4) LA TRAVE ACCECA IL SACERDOTE
Nella stessa regione, presso Castro (Viterbo), una grossa trave cadde dall'alto e abbattendosi pesantemente sul capo di un sacerdote, gli accecò l'occhio sinistro. Egli, buttato a terra, cominciò a gran voce, lamentandosi, ad invocare san Francesco, dicendo: "Aiutami, o santissimo Padre, perché possa andare alla tua festa, come ho promesso di fare ai tuoi frati!".

LA VIGILIA DELLA FESTA
Era infatti la vigilia del Sanyo. Costui rialzatosi subito, fu risanato in modo straordinario. A quel punto gridò proruppe gioioso, e trasformò in meraviglia e giubilo la pietà dei presenti che già commiseravano il suo infortunio. Andò alla chiesa e narrò a tutti la bontà e la potenza del Santo, che aveva sperimentata in se stesso.

LEGGI ANCHE: Sette prodigi di San Francesco su persone strappate alla morte

5) L’OCCHIO STACCATO
Un uomo del monte Gargano, di nome Pietro Romano, mentre nella sua vigna stava spaccando della legna con una scure, si colpì ad un occhio e lo divise a metà in modo tale che una parte del globo pendeva tutta fuori.
Disperando in tale situazione di poter essere soccorso da alcuno, promise che non avrebbe toccato cibo nella festa di san Francesco, se gli fosse venuto in aiuto. Subito il Santo di Dio ricollocò al posto dovuto l'occhio di quell'uomo, ricongiungendo quanto era staccato, e ridonando la luce di prima.

LEGGI ANCHE: I 4 miracoli dell'acqua compiuti da San Francesco

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA