fede

Guarigioni miracolose di paralitici ad opera di San Francesco

Gelsomino Del Guercio

Le Fonti Francescane attribuiscono dieci prodigi di questo tipo al santo di Assisi

In più di una occasione san Francesco ha compiuto prodigi su persone affette da paralisi. Lo riportano le Fonti Francescane, dettagliando gli interventi avvenuti per intercessione del santo di Assisi. La guarigione straordinaria si è verificata quando, nei momenti più disperati, è stato invocato Francesco.

LA BAMBINA DI ARPINO

C’è il caso di una bambina di Arpino, nella diocesi di Sora: «era paralizzata a tal punto, che con le membra inerti e i nervi contratti, non poteva svolgere alcuna attività. Era talmente menomata da tale malattia, che sembrava a tutti tornata alla prima infanzia». Finalmente sua madre, ispirata dall'alto, scrivono le Fonti Francescane, «la condusse in una culla ad una chiesa del Beato Francesco presso Vicalvi (Frosinone) e versando molte lacrime e moltiplicando le preghiere, ottenne che fosse liberata da ogni traccia di malattia e restituita al precedente stato di salute».

Leggi anche: Sette prodigi di San Francesco su persone strappate alla morte

“BOCCA IRRIGIDITA, OCCHI STRAVOLTI”

E sempre in questo paesino della Ciociaria, nella stessa chiesa, si è verificato un secondo miracolo, che riguarda un «giovane colpito da paralisi, con la bocca irrigidita e gli occhi stravolti. Prima quel giovane era incapace di qualsiasi movimento, dopo che la madre ebbe per lui supplicato il Santo, ancor prima di raggiungere la sua casa, venne ristabilito alla primitiva salute».

LA MEDICINA NON FUNZIONA

Nella vicenda di Pietro Mancanella, cittadino di Gaeta, la medicina dell’epoca fu addirittura controproducente. Per una paralisi perdette l'uso di un braccio e di una mano, ed ebbe la bocca storta fino all'orecchio. «Affidandosi alle cure dei medici, perdette anche la vista e l'udito. Si rivolse allora supplichevole al beato Francesco, e fu guarito da ogni infermità, per i meriti del beatissimo uomo».

Leggi anche: Guarigioni miracolose avvenute con oggetti toccati da San Francesco

LO SCETTICO CHE SI RICREDE

Un uomo di nome Bontadoso era talmente sofferente per un dolore ai piedi che non poteva muoversi per niente; dopo aver perduto anche l'appetito e il sonno, fu convinto da una donna di votarsi al beato Francesco. Egli, irritato dal troppo dolore, diceva di non vedere che Francesco fosse un santo; in seguito si arrese, all'insistente suggerimento della donna, e fece un voto così: "Mi consacro a san Francesco, e credo che sia un santo, se mi libererà entro tre giorni da questa malattia". Subito, poté rimettersi in piedi e si meravigliò, poiché era ritornata la salute scomparsa.

LA VISIONE DI FRANCESCO

Altri miracoli di guarigioni da paralisi, per intercessione di San Francesco, sono documentati nelle cittadine di Todi e Narni: in un caso una donna ha raccontato di avere avuto la visione del santo che le ha letteralmente stirato la mano paralizzata da otto anni. All’istante la mano tornò perfettamente funzionale.

Leggi anche: Cinque casi di morti resuscitati attribuiti all’intercessione di San Francesco

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA