religione

IL PAPA TRA LE MACERIE DI AMATRICE NEL GIORNO DI SAN FRANCESCO - IL VIDEO - 

Redazione online ANSA/OSSERVATORE ROMANO

IL PONTEFICE HA RAGGIUNTO LE ZONE TERREMOTATE NEL GIORNO DI SAN FRANCESCO, PATRONO D'ITALIA

Il Pontefice ha raggiunto la città simbolo del terremoto a bordo di una Golf con i vetri oscurati ed è entrato nella scuola provvisoria realizzata dalla Protezione civile del Trentino per incontrare alunni e insegnanti. Il Pontefice, informa la sala stampa Vaticana, è giunto alle 9.10 accompagnato dal vescovo di Rieti monsignor Domenico Pompili per rendere visita alle popolazioni vittime del terremoto del 24 agosto. Insieme al vescovo di Rieti, Francesco è entrato nella scuola.

Gli studenti delle elementari e delle medie gli hanno donato alcuni disegni. Francesco li ha abbracciati e salutati uno ad uno e si è intrattenuto con loro ad ascoltare i loro racconti.

"Vi sono vicino e prego per voi": lo ha detto Papa Francesco in visita ad Amatrice parlando con i terremotati. Lo riferisce un tweet dell'Osservatore Romano. "Non sono venuto prima per non creare problemi tenuto conto delle vostre condizioni. Non volevo dare fastidio".

"Vi sono vicino, vi sono vicino e prego, prego per voi! Vicinanza e preghiera, questa è la mia offerta a voi. Che il Signore benedica tutti voi, che la Madonna vi custodisca in questo momento di tristezza e dolore e di prova". Dopo la benedizione il Papa ha voluto pregare l'Ave Maria con le persone presenti: "Andiamo avanti, sempre c'è un futuro. Ci sono tanti cari che ci hanno lasciato, che sono caduti qui, sotto le macerie. Preghiamo la Madonna per loro, lo facciamo tutti insieme. Guardare sempre avanti. Avanti, coraggio, e aiutarsi gli uni gli altri. Si cammina meglio insieme, da soli non si va. Avanti! Grazie". 

Papa Francesco nella Residenza sanitaria di Borbona si è intrattenuto con i 60 anziani pazienti, la maggioranza dei quali sfollati a causa del terremoto. Come informa la sala Stampa Vaticana "li ha salutati uno a uno, si è trattenuto a lungo ed ha pranzato con loro".

Una felpa bianca con la scritta Amatrice, rossa e blu, recuperata dalle macerie di un negozio di abbigliamento dello stesso comune reatino colpito dal sisma del 24 agosto, è stata donata a Papa Francesco durante la sua visita ad Accumoli. A donarla al Santo Padre è stata la stessa titolare del negozio. Poco prima il sindaco aveva regalato al pontefice un'altra felpa con la scritta Accumuli. 

Si è raccolto in una preghiera silenziosa e solitaria davanti ai massi del campanile crollato della chiesa di San Pellegrino di Norcia Papa Francesco che oggi pomeriggio ha fatto visita alla frazione umbra colpita dal sisma del 24 agosto. Il Pontefice ha raggiunto la zona rossa solo con l'arcivescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo. Ha quindi salutato i vigili del fuoco impegnati nella frazione. "Siamo gli unici abitanti..." gli hanno detto sorridendo. "Siete coraggiosi..." la risposta del Papa ai vigili. (ANSA)


VIDEO ANSA 

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA