francescanesimo

Francescani di Terra Santa come discepoli di Emmaus

Gelsomino Del Guercio Custodia.org

Camminare insieme

I francescani della Custodia di Terra Santa pellegrini come i discepoli a Emmaus. Il giorno dopo Pasqua, i frati, con cristiani locali, religiosi e pellegrini si sono riuniti per la santa messa a Emmaus, sulle orme dell’evento biblico che vide protagonista Gesù dopo la Risurrezione.

Qui, nel Santuario della Manifestazione di Gesù, una bella immagine ricorda il momento in cui Gesù spezza il pane con i discepoli sulla via di Emmaus.

L’APPARIZIONE DI GESU’ A EMMAUS
Secondo le Scritture: “due discepoli erano in cammino per un villaggio di nome Èmmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto. Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. (…). Spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui.
Quando furono vicini al villaggio dove erano diretti, egli fece come se dovesse andare più lontano. Ma essi insistettero: «Resta con noi, perché si fa sera e il giorno è ormai al tramonto».

Quando fu a tavola con loro, prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma lui sparì dalla loro vista. Ed essi dissero l'un l'altro: «Non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?».
E partirono senz'indugio e fecero ritorno a Gerusalemme, dove trovarono riuniti gli Undici e gli altri che erano con loro, i quali dicevano: «Davvero il Signore è risorto ed è apparso a Simone». Essi poi riferirono ciò che era accaduto lungo la via e come l'avevano riconosciuto nello spezzare il pane”.

LEGGI ANCHE: Nel luogo dell’apparizione di Gesù, musulmani a messa dai frati di Terra Santa

TESTIMONI DEL SUO AMORE
Fra Dobromir Jasztal, Vicario della Custodia di Terra Santa, ha spiegato a Cmc Terra Santa News: «I discepoli di Emmaus hanno incontrato Gesù ma ad un certo punto Il loro cammino è stato oscurato dalla morte, dalla passione , dalla violenza inflitta al nostro Salvatore. Ed ecco scoraggiati, si sono diretti qua a Emmaus. Ma sulla strada incontrano Gesù, lo riconoscono nello spezzare del pane, accolgono la sua parola. E così diventano testimoni della sua resurrezione e del suo amore».

LEGGI ANCHE: Pellegrinaggio in Terra Santa con i francescani

RICONOSCERE GESU’ IN TEMPO DI GUERRA
«Nella nostra vita - prosegue il frate francescano - specialmente in questi giorni il nostro cammino è appesantito dagli orrori della Guerra, degli attentati. Da diverse forme di violenza. Ecco anche noi guardando i due discepoli di Emmaus dobbiamo fare attenzione a camminare insieme, a riconoscere Gesù e ad accogliere la sua parola. In questo modo anche noi diventiamo testimoni della resurrezione della vita nuova, rigenerata nel nostro signore e anche testimoni del suo amore verso il prossimo affinché ogni violenza, ogni guerra ci porti alla pace, alla vittoria del bene”».

LEGGI ANCHE: Tutto quello che è necessario sapere sulla Terra Santa

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA