fede

La storia della vocazione di Fra’ Néstor Livera Pérez

Gelsomino Del Guercio Prima Pagina Trapani

Da studente di economia in Messico a frate in Sicilia

Nel suo futuro c’erano gli studi in economia, e una possibile carriera da manager o imprenditore. Ma mentre ha imboccato questa strada, ha sentito la “chiamata”. E in tredici anni ha stravolto, completamente, la sua vita.  E’ una storia a “lieto fine” quella di Fra’ Néstor Livera Pérez, francescano conventuale originario del Messico. Sabato 8 maggio, alle 17.30, nella chiesa di San Francesco d’Assisi a Trapani, per l’imposizione delle mani e la preghiera del vescovo Pietro Maria Fragnelli, Fra Nestor verrà ordinato presbitero. Da un paio di anni, riporta Agensir, il giovane messicano fa parte della fraternità religiosa conventuale trapanese.

IL DESIDERIO DI MAMMA EMMA

Fra Néstor Livera Pérez, 36 anni, nato a Totolapan (vicino a Città del Messico), è cresciuto in una famiglia molto religiosa. Sua madre Emma era ministra dell’Ordine Francescano Secolare locale, e ha sempre desiderato che il figlio avesse una carriera sacerdotale. Ma il suo desiderio, almeno inizialmente, non rientrava tra gli obiettivi di Nestor. Che aveva scelto tutt’altro percorso di studi. 

DALL’ECONOMIA AL SEMINARIO

Prima il diploma da ragioniere, poi gli studi in Economia e la laurea. Un bravo studente di economia, che, però “subisce” un cambiamento inaspettato quando si aprivano, per lui, le porte di una brillante carriera professionale.  “È stato alla fine dei miei studi universitari in economia, quando avevo 23 anni, che decisi di entrare nel seminario dei Frati Minori Conventuali in Città del Messico e cominciare così il mio cammino formativo. Fu allora che ho conosciuto i frati siciliani che avevano cominciato il nostro ordine in Messico”. 

LEGGI ANCHE: Assisi. 8 nuovi frati entrano nella famiglia francescana

IN MONTAGNA TRA GLI INDIGENI

Le prime tappe della formazione, il giovane francescano le ha vissute in Messico: “Postulato, noviziato e il post noviziato che comprende gli studi di filosofia. Alla fine di questo periodo andai per una esperienza di missione di circa un anno sulla montagna tra i nostri indigeni messicani. Un’esperienza che segno tanto il mio cammino formativo”. Alla fine di quel periodo venne mandato a continuare gli studi di Teologia a Roma, nel collegio internazionale San Bonaventura “Seraphicum”.

LEGGI ANCHE: Se un giorno arrivasse la vocazione?

DAI VOTI SOLENNI AL DIACONO

Il piano originale - spiega sul portale trapanese tp24.it - era quello di finire la Teologia e tornare in Messico, ma alla fine di questo tempo sono andato per un anno a Palermo con motivo di fare una esperienza comunitaria in preparazione alla professione solenne”.  Il 17 settembre 2017 ha emesso i voti solenni nella provincia di Sicilia dei Frati Minori Conventuali. Dopo di che è stato rimandato a Roma per fare la specializzazione in Teologia Biblica presso la Università Gregoriana. In questo periodo ha ricevuto ad Enna l’Ordinazione diaconale,  il 10 febbraio 2018. L’ultimo passo prima del salto verso il sacerdozio che compie l’8 maggio 2021. 

LEGGI ANCHE: La via della vocazione, la storia di Fra Antonio

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA