esteri

Vaccinare contro il Covid la popolazione del Sud Sudan

Gelsomino Del Guercio Pixabay

Il progetto si chiama “Un vaccino per “Noi” 

Un progetto complicato in uno degli Stati più poveri al mondo: il Sud Sudan. In tempo di Covid, la Fraternità Nazionale d'Italia dell’Ordine Francescano secolare italiano è impegnato a supportare i Medici con l’Africa Cuamm nell’ “impresa” di vaccinare quanti più cittadini possibili contro il coronavirus.

8 MILIONI DI BISOGNOSI
Per il 2021, le Nazioni Unite hanno stimato nel poverissimo Paese africano 8,3 milioni di persone bisognose di assistenza umanitaria su 12 milioni di abitanti; 5,2 milioni nel solo settore sanitario.
Nello specifico al Cuamm è stato chiesto di supportare il sistema sanitario locale ad attivare al più presto la campagna vaccinale all’interno delle cinque strutture sanitarie principali in cui è attualmente presente, ovvero gli Ospedali di Rumbek, Yirol, Lui, Cueibet e Maridi.

LEGGI ANCHE: Leader religiosi per un vaccino bene comune

GLI OPERATORI SANITARI
L’Ofs sta supportando questa attività del Cuamm che prevede il trasporto di vaccini a ciascuna struttura per effettuare la vaccinazione degli operatori sanitari in servizio nelle strutture stesse e a seguire il resto della popolazione adulta. E ancora, effettuare la formazione del personale coinvolto nella campagna di vaccinazione sia per quanto riguarda le modalità di somministrazione e conservazione sia per quanto riguarda il tracciamento delle dosi.

LEGGI ANCHE: Vaticano, una particolare campagna di vaccinazione

COME CONTENERE IL VIRUS
Infine, Cuamm e Ofs, con il progetto “Un vaccino per noi”, lavorano per sensibilizzare la popolazione sui benefici della vaccinazione e sulle modalità per contenere il più possibile la circolazione del Covid-19, oltre a garantire la disponibilità di consumabili e presidi di protezione e sanificazione e l’allestimento presso ciascun ospedale di un’area per la somministrazione del vaccino.
Pensate a quanto sia difficile fare tutto questo già in Italia o un qualunque Paese sviluppato. Farlo in uno stato come il Sud Sudan è un’impresa titanica.

LEGGI ANCHE: Yunus: Togliete i brevetti ai vaccini

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA