cronaca

Una petizione per la chiesa di San Francesco chiusa da 11 anni

Gelsomino Del Guercio

Succede a Chieti, scende in campo l'Ofs

Petizione popolare lanciata dall’Ordine Francescano Secolare di Chieti per favorire la riapertura della storica chiesa di San Francesco al corso, chiusa dopo il sisma del 2009 a l’Aquila e in Abruzzo. All’epoca dei fatti la chiesa venne sigillata perché eventuali altre scosse avrebbero potuto determinare ulteriori crolli nella parte più vulnerabile, ovvero la grande volta dell’edificio.

OLTRE 400 FIRME

Oggi sono state raccolte oltre 400 firme per dare una svolta alla chiesa - rende noto il portale ChietiToday - a significare anche quanto la città attenda una svolta su questa vicenda. L’edificio di culto, molto antico, è stata eretta nel 1239. 

LEGGI ANCHE: Grazie all'impegno dei frati rinasce la Chiesa di San Francesco a Parma

I MOTIVI DELLA PETIZIONE

«La petizione - affermano dall’Ofs di Chieti - andrà avanti perché vogliamo raggiungere numeri importanti per fare capire quanto questo bene sia nel cuore di tutti quei cittadini che nei secoli hanno visto in San Francesco un riferimento spirituale. Ma anche un elemento architettonico storico artistico identitario che con la sua cupola settecentesca disegna il profilo della città. Invitiamo tutti a firmare nella speranza che i nostri appelli portino il Segretario regionale a riattivare e completare nel più breve tempo possibile le procedure per la ripresa dei lavori».

LEGGI ANCHE: San Francesco e il terremoto, quando il Santo predisse il tragico evento

FONDI NON UTILIZZABILI

In realtà, i fondi per rimettere in sesto la chiesa ci sono. Sono arrivati nel 2015: uno stanziamento di due milioni di euro deliberato dal Cipe. Ma, da allora, la burocrazia ne ha impedito l’utilizzo. 

il trascorrere del tempo ha reso ancor più precarie  le condizioni statiche dell’edificio, della cupola, della facciata e del voltone della navata centrale già in condizioni critiche al momento della chiusura. Tra i lavori previsti con i due milioni di euro anche il consolidamento della cupola e il restauro di numerosi affreschi.Da qui la mobilitazione popolare con la petizione che sarà trasferita anche al vescovo diocesano. (Rivista San Francesco - clicca qui per scoprire come abbonarti)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA