attualita

Padre Enzo Fortunato, Camminiamo insieme per un'economia a misura d'uomo

Redazione sanfrancesco.org

L'intervento del direttore della Rivista San Francesco alla presentazione del Manifesto di Assisi

Alcuni passaggi dell'intervento del direttore della Rivista San Francesco, Padre Enzo Fortunato, nel corso della conferenza stampa di presentazione del Manifesto di Assisi, tenutasi alla sede dell'Anci a Roma.

«Con il 24 gennaio Assisi diventa città di testimoni: siamo oltre le 1.500 adesioni. Non ho timore a dire che oltrepasseremo le 2mila adesioni di gangli importanti del nostro Paese. Citando San Francesco: "Io ho fatto la mia parte...ora tocca a voi". Questo monito lascia la responsabilità creativa a ciascuno di noi di essere testimoni, persone che agiscono.

Possiamo affermare che dalla Laudato si’ si passa alla "Laudato qui": Il rischio è vivere uno spiritualismo che non porta a concretezza delle nostre azioni. La Laudato Sì ci dice che in questo momento siamo chiamati ad agire.

C’è una parola che farà da ritornello: “Insieme”. Dobbiamo prendere coscienza di questo termine, altrimenti ogni sfida e impegno sono persi in partenza. Non cerchiamo degli eroi, ma una squadra che agisce insieme ed è capace di essere promotrice, di essere propulsione, cuore che batte - come sta avvenendo - per dare il via a una grande contaminazione positiva.

Questo Manifesto segna un prima e un dopo. Una coscienza positiva: ormai la macchina si è messa in moto, l’uomo ha compreso che essere "green" conviene e quindi non si torna più indietro. Potranno fallire alcuni vertici - alcuni sono già falliti - ma di fatto non si potrà tornare più indietro.

Credo che Assisi sarà in grado di rispondere al “sogno” di Martin Luther King: l’uomo ha finalmente imparato a camminare insieme
».

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA