religione

Il Gemellaggio ritiano Cascia-Tolentino dedicato alle famiglie

Tiziana Campisi

Ispirato all’Anno della Famiglia Amoris Laetitia

Percorrerà cittadine e borghi delle Marche e dell’Umbria per portare tra la gente la luce dell’esempio di San Nicola da Tolentino e di Santa Rita da Cascia. La “Fiaccola della Pace e del Perdono”, segno del “Gemellaggio di fede e di pace” che ogni anno, in occasione delle celebrazioni ritiane, unisce la città della taumaturga agostiniana con un’altra città, quest’anno viene accesa nella basilica di Tolentino. A suggellare il gemellaggio, nel pomeriggio del 9 maggio, una celebrazione. Poi la Fiaccola partirà alla volta di Sant’Angelo in Pontano, città natale di San Nicola, raggiungerà Amandola, dove è nato il Beato Antonio, grande devoto e imitatore di San Nicola, e ancora Visso, Preci e Norcia, luoghi simbolo del terremoto del 2016 e infine, il 21 maggio, arriverà a Cascia. Il 63.mo “Gemellaggio di fede e di pace” vuole pure celebrare l’Anno della Famiglia Amoris Laetitia attraverso le figure di Santa Rita, modello di vita familiare, e San Nicola, uomo di pace e riconciliazione della famiglia. I due santi che hanno scelto Sant’Agostino come guida spirituale, vengono proposti, in questo tempo segnato dalla pandemia, come “segno della misericordia di Dio e della vittoria contro ogni male con la sapienza della croce”.

Due città dalle comuni devozioni entrambe segnate dai recenti terremoti

 

Cascia e Tolentino vengono gemellate per la devozione alla santa dei casi impossibili così viva nella città di San Nicola; per lo stretto legame tra Rita e Nicola, santo al quale la religiosa si rivolgeva spesso nelle sue preghiere; e ancora per celebrare il 25.mo anniversario della nascita della Provincia Agostiniana d’Italia – che ha come  patroni San Nicola e Santa Rita -, e perché Cascia e Tolentino, entrambe colpite dai più recenti eventi sismici, e messe a dura prova dalla pandemia, sono ugualmente impegnate nella ricostruzione e bisognose di segni di speranza. Dopo la festa di Santa Rita, a Cascia, il 22 maggio, il “Gemellaggio di fede e di pace” sarà celebrato ancora a Tolentino il 9 e 10 settembre, giorni dedicati particolarmente a San Nicola. Ad ottobre, invece, frati agostiniani da tutta la penisola si raduneranno per i 25 anni della Provincia Agostiniana d’Italia. (L'articolo completo e l'intervista su Vatican News)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA