religione

Giovani in cammino sulle orme di Carlo Acutis, presto beato

ACI stampa Pastorale giovanile Assisi

Iniziativa al Bosco di San Francesco; il primo ottobre al via agli eventi dedicati a Carlo

Un gruppo di giovani di Assisi ha intrapreso un cammino nel bosco di San Francesco sulle orme di Carlo Acutis. Un piccolo pellegrinaggio quello organizzato dall’Ufficio di pastorale giovanile diocesano, ma intenso e ricco di momenti. Per prendere esempio da e farsi ispirare da Carlo Acutis, che presto sarà beatificato proprio ad Assisi. I ragazzi, in rappresentanza di alcune parrocchie della diocesi, accompagnati dai propri animatori e dall’equipe di Pastorale giovanile diocesana, sono partiti dal Monastero di Santa Croce ed hanno raggiunto la Basilica di San Francesco dove sono stati accolti dal vescovo monsignor Domenico Sorrentino per un saluto e una benedizione. Selene Degli Esposti, coodirettrice Servizio di Pastorale Giovanile della Diocesi di Assisi- Nocera Umbra- Gualdo Tadino racconta ad ACI stampa l'esperienza.

Come è stata e come è nata l'idea di questa esperienza speciale sulle orme di Carlo Acutis?

È stato davvero bellissimo condividere un tempo breve, ma prezioso, con i nostri ragazzi che non vedevamo da molto tempo a causa del lock-down. Abbiamo organizzato questo piccolo evento perchè abbiamo sentito la necessità di far conoscere Carlo Acutis ancora di più ai ragazzi delle nostre realtà. Il pellegrinaggio si è svolto all'aria aperta al Bosco FAI, questo per valorizzare l'amore di Carlo per la natura e i luoghi di Assisi, per rendere l'esperienza ancora più sicura perché all'esterno è più facile mantenere la distanza, per portare la figura di Carlo in luoghi non convenzionali e fare sinergia con il patrimonio culturale e naturalistico locale.

Perché Carlo Acutis affascina così tanto i giovani ?

Carlo Acutis attrae i ragazzi perché appartiene alla loro stessa generazione e ne condivide il modo di guardare al mondo. Poi perchè ha saputo parlare di Dio con il loro stesso linguaggio. Infine perchè si percepisce che la sua santità è stata vissuta nella normalità di un ragazzo come tutti gli altri, non lo si percepisce come totalmente distaccato.

Ci saranno altri momenti legati a Carlo Acutis prima della sua beatificazione il prossimo 10 Ottobre ?

Il 9 ottobre ci sarà una veglia notturna in preparazione alla Beatificazione, dedicata in particolare ai giovani. "La mia Autostrada per il Cielo", questo il titolo della veglia, si svolgerà sul sagrato della Basilica di Santa Maria degli Angeli alle ore 21.30. L'arte nelle sue varie forme  condurrà i presenti ad approfondire la vita di Carlo, attualizzare il suo esempio e aprire il cuore alla venuta del Santissimo che sarà esposto nell'ultima parte della veglia. Contemporaneamente circa dieci chiese tra le principali e le minori nel centro storico di Assisi apriranno le loro porte per l'Adorazione silenziosa per l'iniziativa dal titolo "Assisi-Città Eucaristica". Il 2 ottobre parteciperemo all'evento multimediale organizzato dalla Pastorale Giovanile Umbra. 

Somiglianze e affinità tra Carlo Acutis e il poverello di Assisi...

Credo che siano la semplicità e la sobrietà nello stile di vita. E poi la risposta alla chiamata "Riparate la mia casa" che il Signore ci rivolge oggi come allora.

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA