religione

Distrutta la statua di Padre Pio a Mercato San Severino

Giuseppe Cozzolino Fanpage

Tagliate la testa e un braccio

Distrutta la statua di Padre Pio a Mercato San Severino. Rabbia da parte dei cittadini e del sindaco Antonio Somma, che ne subito ordinata una nuova per sostituirla, mentre le forze dell'ordine danno la caccia al vandalo, o ai vandali, che l'hanno presa di mira. La vicenda è accaduta nella notte tra domenica e lunedì scorsi, nella frazione Oscato di Mercato San Severino, comune della provincia di Salerno che fa da "cerniera" tra quelle di Napoli e Avellino. La nuova statua, in attesa di benedizione, è già stata installata al suo posto. La statua di Padre Pio è stata decapitata ed amputata anche di un braccio, oltre a subire altri danneggiamenti di vario tipo: condizioni tali che ne rendono impossibile il restauro e che hanno costretto il sindaco Somma ad ordinarne una nuova, che sarà benedetta in forma strettamente privata, causa Covid. Ma è mistero su chi e perché abbia deciso di vandalizzare una statua di Padre Pio senza alcun motivo se non appunto l'atto vandalico in quanto tale. "Si tratta dell'ennesimo vile atto compiuto ai danni della nostra Comunità", ha spiegato il sindaco Antonio Somma, "un gesto ignobile e vergognoso". 

Il sindaco Somma ha poi spiegato che "abbiamo subito provveduto ad acquistare una nuova statua di Padre Pio che è già stata posizionata in sostituzione di quella danneggiata e che sarà benedetta, in forma strettamente privata causa Covid, da Don Raffaele De Cristofaro al termine della celebrazione eucaristica di domenica mattina. Superfluo ma doveroso - ha aggiunto ancora Somma - ribadire la ferma condanna per questo ennesimo atto vandalico che perseguiremo con la stessa forza e la stessa determinazione con la quale, da anni, stiamo combattendo questi episodi che si verificano sul nostro territorio. Ci siamo già attivati, in sinergia con le Forze dell'Ordine, per porre in essere ogni azione utile ad individuare i responsabili di questa che, consentitemi, definisco una ferita inferta in maniera vile alla nostra Comunità", ha concluso il primo cittadino di Mercato San Severino. (Fanpage)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA