religione

7 presepi francescani da visitare nel weekend dell'Epifania

Gelsomino Del Guercio presepeditasso.altervista.org

Ultimi giorni per visitare i meravigliosi presepi allestiti nelle chiese francescane

Ultimi giorni per visitare i meravigliosi presepi allestiti nelle chiese francescane in Italia. In questo weekend proponiamo sette itinerari da non perdere.

1) AUGUSTA

Tornerà  in scena il 6 gennaio il presepe vivente “per le vie di Greccio” organizzato dalla Gioventù Francescana di Augusta (Siracusa). Quest’anno dopo una assenza lunga sei anni, la storica rappresentazione della nascita di Gesù è tornata nel convento dei frati Cappuccini di Augusta.

Sarà replicato per l’Epifania il presepe vivente “per le vie di Graggio” già rappresentato la notte di Natale e nella giornata di Santo Stefano a cura della Gioventù Francescana di Augusta.

2) TASSO DI LUMARZO

Dal 26 dicembre 2019 e fino a domenica 26 gennaio 2020, solo nei festivi, dalle ore 14.30 alle 18.30, è visitabile il Presepe di Tasso nella chiesa di Santa Margherita di Tasso di Lumarzo (Genova). Presepe di grandi dimensioni, dedicato a San Francesco. Mentre si trovava nel monastero di Verucchio, accendendo un fuoco, San Francesco si accorse che un ramo non ardeva.

(FOTO PRESEPE DI TASSO)

Lo prese, lo piantò nel chiostro e gli disse “Cresci”. L'albero rinacque; ancora oggi nel chiostro c'è un cipresso nato da un seme del vecchio albero.

Le sue radici, si legge su mentelocale.it, si spandono intorno, e raggiungono la grotta della Natavità, dove l'albero Fra Francesco attinge la linfa della vita, la parola di Gesù. Le radici impregnate del Verbo di Gesù proseguono il percorso verso tutti gli ambienti della Terra. La Terra viene elogiata da san Francesco nel meraviglioso Cantico delle Creature, rende grazie al Signore per tutto il Creato, senza tralasciare gli elementi naturali e gli esseri viventi. Il presepe raffigura i continenti e le loro peculiarità naturali.Sono rappresentati: savana, prateria, montagna, deserto, giungla, poli, mari, vulcano, cascata, luna, stelle, auro

3) BASSANO IN TEVERINA

A Bassano in Teverina (Viterbo) la guida per il Presepe Vivente è San Francesco. Il 5 e il 6 gennaio 2020, a partire dalle ore 16.00, nell’antico borgo medievale si potrà vivere un’esperienza unica per magia e suggestione. I caratteristici scorci del centro storico infatti faranno da cornice al Presepe Vivente medievale, completamente ambientato nel 1200.

LEGGI ANCHE: Il presepe, eredità di San Francesco che lo ideò per il Natale

4) SERINO

La X edizione di “Raccontando….il Presepe Vivente”, iniziativa dei Francescani del Convento di Serino (Avellino), in collaborazione con la Parrocchia di Rivottoli, dal titolo “E fu sera e fu mattina”. L’esibizione del Presepe Vivente ha visto già due appuntamenti il 22 e 29 dicembre nel centro storico della frazione di Rivottoli e si appresta a vivere il 5 gennaio dalle ore 18 alle ore 22 altri due appuntamenti all’interno dello storico Convento Francescano di Serino.

La manifestazione, riporta nuovairpinia.it, coinvolge circa 50 figuranti, oltre alla Natività ambientata nel suggestivo scenario della Chiesa del convento si potranno osservare gli antichi mestieri dell’epoca come il falegname, il fabbro, la ricamatrice e tanti altri. Durante le due serate sarà possibile visitare una “Mostra Presepiale” organizzata dai Frati Minori all’interno del Salone del Convento.

5) BRINDISI

A Brindisi è in corso la Mostra dei presepi presso la parrocchia dei frati minori.


6) GROSSETO

Un pomeriggio-sera di convivialità, gioco e amicizia. Lo propongono la parrocchia di Santa Lucia e l’Ordine francescano secolare di Grosseto, che il 3 gennaio hanno organizzato la tombolata solidale presso il salone della casa famiglia Il Sole, in viale Uranio.

Un appuntamento, evidenzia il giunco.net, divenuto ormai da anni una consuetudine nel periodo delle feste natalizie, finalizzato a raccogliere fondi per sostenere il quotidiano impegno della Caritas parrocchiale e le missioni estere dei frati cappuccini della Toscana grazie al centro di animazione missionaria che ha sede a Firenze e grazie all’impegno diretto di frati che hanno dedicato la vita per il servizio di evangelizzazione e di promozione umana in Africa, in India, in Brasile.

LEGGI ANCHE: Il Presepe, un'iniziativa francescana divenuta universale

7) BORGO SAN LORENZO

C’è un altro presepe da ammirare, in Mugello. E’ quello realizzato da Leprino. Ed è allestito nella chiesa dei Cappuccini, a Borgo San Lorenzo (Firenze).

E’ un presepio, sottolinea ilfilo.net, molto bello e poetico, ed originale perché si vede subito la mano dell’autore, che ha realizzato ad uno ad uno, con grande maestria, i personaggi e gli animali della Natività, personaggi di grandi dimensioni, più grandi delle figurine che l’hanno reso famoso e alle quali è dedicato un museo a Sant’Agata.



Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA