Lettere al direttore

CANTARE PER SAN FRANCESCO, CHE EMOZIONE!

Redazione

Caro Padre Enzo,

volevo dirle che il 17 luglio con il parrocchiale san Nicolò e Giorgio abbiamo avuto l'onore di cantare la messa nella Basilica superiore. Ci ha accompagnati don Angelo, il nostro parroco. Ci siamo emozionati tanto con le lacrime in questo luogo sacro che ispira tanta pace. Io dopo aver letto la vostra rivista che trovo molto interessante la do a mia madre che ha 86 anni che la legge con molto piacere. Vediamo se più avanti riuscirò a far abbonare qualche mia amica. La saluto cordialmente.

Alida (UD)

***

Cara Alida,

grazie per l’incoraggiamento che ci dai per la rivista e per quello che farai per noi. La pagina pubblicitaria del nostro mensile recita appunto “sfogliati un segno di pace” proprio per sottolineare come  la Basilica di Francesco d’Assisi è un luogo di pace e di incontro ed è questo che vogliamo portare nelle vostre case: la pace di Francesco, il suo stile e il suo carisma.

Per Francesco il canto era uno dei mille modi che aveva di lodare Dio, mi fa piacere che hai provato questa grande gioia con il tuo coro presso la basilica e sono felice anche la tua mamma apprezzi la nostra rivista.

Porto una preghiera per te e per lei sulla tomba del Santo.

Un caro saluto di pace e bene.