Lettere al direttore

96 belli anni

Redazione Pixabay

Buongiorno Padre Enzo! 

Prima di tutto voglio ringraziare per tutto quello che fa ogni giorno per noi, per le tue parole e per accompagnarci sempre. La vita non è la stessa da quando ci vediamo dentro questa terribile pandemia. Sento che Francesco mi accompagna per tutto il tempo. Penso che i fioretti di Francesco sono come l'ABC spirituale che dovremmo tenere a mente in ogni atto della nostra vita. Da quando ci hai detto di cercare in ognuno di noi “quale sarebbe il nostro fioretto”, ho pensato molto, e ho capito che inavvertitamente in tutti questi mesi la paura sta vincendo sull'amore. Per questo io riscontro che l'unico modo per avvicinarsi a Dio, a Gesù, è gettarsi pienamente nelle Sue braccia e lasciare che l'amore infinito "faccia il suo lavoro", confidando nella Sua grandezza per proteggerci come ha fatto Francesco. 

Ho capito che la paura è l'opposto dell'amore ed è ora di abbandonare tutto quello che ci fa male e iniziare a godere della natura e di tutto ciò che ci libera e ci porta alla nostra essenza, per vivere nella gratitudine e nell'accettazione. La vita è un canto all’amore. Per tutto questo il mio fioretto è imparare e saper vivere l'amore ogni giorno, senza paura nonostante tutte le circostanze...(il Lupo non vincerà!). Grazie per tutto Padre Enzo e ti chiedo una preghiera per Cande,Pepo, Maria che sono miei figli e mio marito Julián. Loro sono chi danno senso alla mia vita, ogni giorno, insieme alla mia mamma che ha 95 anni. Abbraccio! 

Carolina 

Carissima Carolina,

innanzitutto che bello il sentimento che hai per la tua famiglia e l’interesse per i Fioretti che sono per te una guida da seguire nella tua esperienza umana e spirituale. Anche per me i Fioretti sono stati una bella lezione di vita spirituale, per molti anni li ho sottovalutati, ma condividendoli con voi, una delle cose più belle che mi è rimasta impressa, e spero sia rimasta impressa anche a voi, è quando a un certo punto i frati si accorgono della grande lezione di San Francesco, guardare altro nel cuore e leggerli con il proprio cuore. Credo che questa affermazione rappresenti la riuscita di una vita umanamente bella e spiritualmente densa. 

Continua ad amare sempre, ostinatamente, anche quando le vicissitudini e le persone ti feriscono, “il padre tuo che vede nel segreto, ti ricompenserà”, stanne certa.  L’ amore che “tutto spera e tutto sopporta”, come dice san Paolo, sia sempre la tua regola di vita. E, seppur la paura per questo Covid ti attanaglia, affida tutto a Dio, sono certo che consolerà il tuo cuore. Supereremo anche questa salita non temere, l’importante è non smarrire noi stessi lungo il cammino. 

Ti porto nelle mie preghiere,

P. Enzo

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA