francescanesimo

A Cortona tre giorni di eventi per 800 anni incontro fra San Francesco e il sultano

Redazione

Si esibiranno il baritono Giuseppe Naviglio, Pietro Naviglio al basso e l’attore Maurizio Faraoni

Le Famiglie Francescane e le sorelle Clarisse di Cortona celebrano, fino al 18 maggio, l’VIII centenario dell’incontro tra Francesco d’Assisi e il Sultano (1219-2019).



Il programma: venerdì 17 maggio, alle ore 18.30 nella Chiesa di San Francesco, andrà in scena “Francesco e il Sultano”, un racconto musicale in forma di concerto.



Musica e libretto di Federico Bonetti Amendola con la collaborazione al testo di Francesca Varisco.

Si esibiranno il baritono Giuseppe Naviglio, Pietro Naviglio al basso e l’attore Maurizio Faraoni con l’Ensemble Amici della Musica di Cortona, sotto la direzione di Sabino Manzo (Violini: Stefano Rondoni, Elena Casagrande; Viola: Carmelo Giallombardo; Violoncello: Vito Vallini; Contrabbasso: Graziano Brufani; Clarinetto: Ivano Rondoni; Corno: Filippo Zambelli; Fagotto: Stefano Rocchi. Produzione artistica: Associazione Aer Arts Milano).



Sabato 18 maggio, alle ore 18 nella Chiesa di San Francesco, santa messa solenne con la partecipazione delle Famiglie francescane presieduta da mons. Riccardo Fontana, Arcivescovo di Arezzo – Cortona – Sansepolcro. Animerà la celebrazione eucaristica il Gruppo Corale Santa Cecilia di Cortona, diretto da Alfiero Alunno.


Con la collaborazione di Comune di Cortona, Centro studi frate Elia da Cortona, Associazione Amici della Musica, MAEC, Accademia Etrusca, Lions Club Cortona Valdichiana Host, Rotary Club Cortona Valdichiana, Anva Confesercenti, FotoclubEtruria, Cortona sviluppo, Istituto Luca Signorelli di Cortona. (sr71.it)


Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA