fede

Prima da soldato e poi da frate: i due viaggi di San Francesco a Fabriano

Gelsomino Del Guercio

Una pergamena del 1348 rivela i passaggi del santo di Assisi nella cittadina delle Marche. Ecco cosa dice quel documento

Una pergamena che attesta la presenza di San Francesco a Fabriano nelle Marche. Il documento del 15 aprile 1348, redatto ad Avignone e riposto per secoli negli archivi del Bretofio di Fabriano, è stato presentato nei giorni scorsi nell’ambito del San Francesco Festival.

Il legame tra il santo di Assisi e Fabriano è molto importante ed è legato alla vita di Francesco precedente al francescanesimo, quando era ancora Giovanni di Pietro di Bernardone. Scopriamo perché.

 

I DUE VIAGGI

La narrazione della pergamena ha avvio con il primo viaggio che il Poverello d’Assisi compì nelle Marche insieme a Frate Egidio: era il 1209.

San Francesco, il santo più venerato, più amato, più conosciuto del mondo che con il suo spirito rivoluzionario diventerà maestro e trascinatore di folle immense per gli ideali e la vicinanza a Dio e alle sue creature.

Tornerà una seconda volta nel 1215, qui dove vivevano i compagni d’arme fabrianesi che avevano combattuto al suo fianco prima durante la battaglia di Collestrada, uno dei conflitti esplosi a causa di attriti politici tra i comuni di Perugia e Assisi (iniziato nel 1202).

 

LEGGI ANCHE: Preghiera di intercessione a San Pacifico da San Severino Marche

 

I LUOGHI DI FRANCESCO

Tanti i luoghi che testimoniano il suo passaggio (Valpovera, Civita, Valdisasso …), e numerose le fondazioni di eremi e conventi che si sono avute nel corso dei secoli (San Francesco di Cantiro, Le Povere, San Francesco di Porta Cervara, S. Francesco alle Logge, SS.Annunziata…); tanti gli avvenimenti infine che hanno avuto impulso dalla presenza francescana (fondazione dell’Ospedale del Buon Gesù, istituzione del Monte di Pietà …).

 

LA RIFORMA CAPPUCCINA

Non va inoltre dimenticato – se ne tratta in un ampio capitolo del libro – come proprio in questa porzione di Appennino, tra Camerino, Fabriano, Collamato e l’Eremo dell’Acquarella, ebbe origine nel XVI secolo la riforma cappuccina, che poi si diffuse in tutto il mondo.

 

LEGGI ANCHE: San Francesco, le Marche ad Assisi per offrire l'olio per la lampada votiva

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA