fede

Da Bari a San Giovanni Rotondo, il pellegrinaggio di tre amici

Redazione Bari Today

Per ringraziare il Santo invocato in momenti di difficoltà

In pellegrinaggio a piedi da Bari a San Giovanni Rotondo, per recarsi a pregare sulla tomba di San Pio. E' il viaggio speciale che tre giovani baresi compiono da ormai tre anni in segno di riconoscenza e devozione verso il frate di Pietrelcina. Un cammino che Giuseppe e Michele, cugini, e il loro amico Pasquale, hanno deciso di intraprendere - raccontano - per ringraziare il Santo invocato in occasione di due importanti difficoltà familiari.

"Era il 2017, mio padre iniziava la sua battaglia contro il cancro che ha detta dei medici non era compatibile con la vita. Dopo esser finito in coma farmacologico, si è risvegliato ed riuscito a ricordare e a raccontare che durante il suo stato d’incoscienza Padre Pio era andato da lui per guarirlo", racconta Michele. L'evento legato a Giuseppe riguarda invece la sua bambina, affetta anche lei da un tumore al rene. La notte prima dell’operazione, a Genova, Giuseppe racconta di aver visto Padre Pio che gli accarezzava le gambe e gli diceva: "Non preoccuparti, ci penso io alla tua bambina".

"Per entrambi - raccontano ora i due cugini - la malattia è scomparsa e possiamo affermare oggi che hanno vinto la battaglia contro il cancro. La medicina ha avuto il suo merito ma ci piace pensare che il “Padre dal carattere tosto” come lo definisce Michele, abbia deciso di porgere le sue mani miracolose in aiuto dei cari".

Così, nel maggio del 2020, con la prima ondata di pandemia quasi alle spalle, Michele, Giuseppe e Pasquale partono da Palese, percorrendo circa 167 km "tra stanchezza e caldo e preghiere" ma la consapevolezza "che al loro arrivo avrebbero potuto consegnare i loro messaggi e le loro lettere a S. Pio". Un viaggio che da allora si è rinnovato ogni anno: quattro giorni di viaggio per arrivare al santuario, dove ad aspettarli ci sono "amici e parenti che li accolgono per poter condividere insieme l’esperienza e tornare a casa". (Bari Today)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA