fede

Bernadette Soubirous, la santa di Lourdes nata il 7 gennaio 1844

Redazione

Oggi ricorre il 176esimo anniversario della nascita di Bernadette

Bernadette Soubirous nasce a Lourdes il 7 gennaio 1844. La sua è una famiglia agiata che però, nel giro di pochi anni, perde quasi tutto. Così Bernadette si ritrova, ancora ragazzina, a dover lavorare, seppur con numerosi problemi di salute: la giovane soffre di dolori allo stomaco e di asma cronica. A scuola va raramente, frequentando la classe delle bambine povere dell’ospizio di Lourdes, tenuta dalle suore della Carità di Nevers.

La prima apparizione della Madonna è datata 11 febbraio 1858: Bernadette, quattordicenne, esce dal Cachot con sua sorella e un’amica per andare in cerca di legno secco sulla riva del Gave, a Massabielle. Fra le rocce vede una “Signora vestita in bianco”, che il 25 marzo - giorno della sedicesima apparizione - le rivela di essere l’Immacolata.

Durante questo periodo la ragazza, sospettata di aver inventato tutto, viene interrogata più volte ma ogni volta lascia i suoi interlocutori a bocca aperta per la chiarezza, la coerenza e la lucidità con cui racconta i suoi “incontri” con Maria. “Sono incaricata di dirvelo, non di farvelo credere”, dice.

Sarà in seguito accolta all’ospizio di Lourdes, tenuto dalle Suore della Carità di Nevers. Questa diventerà la sua casa fino alla fine dei suoi giorni: per otto anni si occupa soprattutto dei malati. Ma anche lei, purtroppo, è costretta a trascorrere lunghi periodi in infermeria a causa delle sue precarie condizioni di salute. Nonostante ciò conserva un atteggiamento positivo, incoraggiata dallo spirito che la anima per tutta la vita: “Non vivrò un solo istante senza viverlo amando”.

Colpita da un tumore al ginocchio e dalla tubercolosi polmonare che le causano forti sofferenze, muore il 16 aprile 1879, a 35 anni. Verrà canonizzata l’8 dicembre 1933.

Redazione sanfrancesco.org 

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA