eventi

Marcia Pace, fra Marco: Saluto gli artigiani di pace

Redazione Mauro Berti

Il discorso del Custode del Sacro Convento di Assisi 

Il Signore vi dia pace!
È il saluto di Francesco d’Assisi con il quale mi piace rivolgermi a voi, amici.
È bello avervi qui, artigiani della pace!
Ancora una volta vicini a lui, uomo umile e disarmato, senza bisogno di qualcosa per difendersi perché sa che non possedendo nulla non ha nulla da difendere e perciò non ha armi da portare. Perché sa che l’unica sua difesa è in Dio, al quale si rivolge nelle Lodi di Dio altissimo che sono conservate proprio qui dicendogli: «Tu sei sicurezza, Tu sei quiete. Tu sei giustizia, tu sei mansuetudine, Tu sei tutto, ricchezza nostra a sufficienza».
È questa la certezza di san Francesco. Ed è questo che lo rende capace, a sua volta, di andare incontro al fratello esercitando quella cura di cui lui stesso si sente destinatario.

E allora va verso il lebbroso, verso il frate ammalato o in difficoltà, verso la vedova poverella, verso il sultano in Egitto, verso il lupo a Gubbio, verso i briganti a Montecasale. Se ne prende cura, così come si prende cura delle allodole e della cicala, delle erbacce spontanee alle quali lasciare uno spazio nell’orto.

Coltiviamo la stessa cura, noi popolo della pace! Costruiamo una cultura della cura e non delle mura! Una semplice consonante cambiata cambia il mondo! Non innalziamo mura di difesa, ma creiamo spazi di dialogo e di attenzione ai fratelli, alle sorelle e al creato.

Oggi sembra che tutto possa diventare occasione di conflitto, come abbiamo potuto vedere tristemente nei fatti di ieri. Vogliamo che non sia così e anzi adoperiamoci per curare le ferite della società, nel nostro quotidiano, nei nostri ambienti di vita. Facciamo sì che questo impegno di oggi sia prassi quotidiana. Con fiducia e responsabilità. Vi lascio le stesse parole che disse don Tonino Bello nell’indimenticabile incontro all’arena di Verona nell’89 cui ho avuto la gioia di essere presente: «In piedi, Costruttori di pace!». Non lasciamoci sopraffare dalla stanchezza e dalla sfiducia, ma sempre in piedi, pronti ad agire per costruire un futuro di pace. «In piedi, Costruttori di pace!».

Fra Marco, Custode

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA