eventi

Con Rai Vaticano il "viaggio nella Chiesa di Francesco"

Redazione Ansa/Vatican Media

Su RaiUno domenica 23 alle 00.30 

A Bari con l’incontro dei Vescovi cattolici del Mediterraneo; ad Assisi alla vigilia di “Economy of Francesco” il Forum Mondiale di giovani economisti ed imprenditori voluto da Papa Francesco; in Vaticano, con l’assemblea della Pontificia Accademia per la Vita dedicata all’Intelligenza artificiale, alla rivoluzione tecnologica e ai quesiti etici e giuridici. Sono i principali temi affrontati nella puntata di "Viaggio nella Chiesa di Francesco”, il programma di Massimo Milone e di Nicola Vicenti che Rai Vaticano propone su Raiuno domenica 23 febbraio alle ore 00.30 (in replica su Rai Storia, domenica 1 marzo, alle ore 12.30 e per l’estero su Rai Italia).

“O la pace nel mondo riparte dal Mediterraneo o sarà difficile che ci possa essere pace nel mondo”, così, a Rai Vaticano, il cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana che ha fortemente voluto il vertice di Bari. Ma come essere mediterranei oggi? “Dobbiamo dare prova di idealismo e pragmatismo soprattutto perché, come ha specificato Papa Francesco, abbiamo una grande storia da costruire”, spiega il Direttore di "Civiltà Cattolica", padre Antonio Spadaro, all’incontro promosso con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Segretario di Stato della Santa Sede, il cardinale Pietro Parolin, in occasione della pubblicazione di un volume sul tema.

Nella puntata Rai Vaticano anticipa i temi relativi all’Intelligenza artificiale e ai risvolti etici e giuridici che, dal 26 al 28 febbraio, affronterà l’assemblea della Pontificia Academia della Vita presieduta da monsignor Vincenzo Paglia. Spiega Paglia: “c’è una distanza tra la velocità della tecnologia e la lentezza del pensiero umanistico. Dobbiamo prendere consapevolezza di quanto bene la tecnica può fare e di quanto male può realizzare”. Alla tre giorni, con udienza di Papa Francesco, Interverranno, tra gli altri, il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, il Nobel per la medicina Shinya Yamanaka, il Direttore Generale della FAO Qu Dongyu, il Presidente di Microsoft Brad Smith e il Vice Presidente di IBM John Kelly. Sarà firmato un Manifesto comune.

E ancora, nella puntata, l’incontro dei giovani economisti ed imprenditori, promosso ad Assisi, per fine marzo. Parla il Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, l’economista Stefano Zamagni. “Ci confronteremo su un’economia che faccia vivere e non uccida - spiega a Stefano Ziantoni – includa e non escluda, si prenda cura del creato e non lo depredi. Un’economia diversa che abbia un’anima”. Sul tema, Rai Vaticano registra anche le opinioni del Segretario aggiunto CISL Luigi Sbarra, del Presidente del Movimento Cristiano dei Lavoratori, Carlo Costalli e del Presidente della BCC Napoli Amedeo Manzo.

Da Napoli, poi, la storia di Matteo, nato senza braccia né gambe, adottato ed proiettato oggi, grazie all’amore di una comunità sportiva, verso le Paraolimpiadi.
Chiude la puntata l’intervista al professor Cesare Catananti, già Direttore generale del Gemelli, che, con documenti inediti, dell’archivio della Gendarmeria Vaticana, in un volume, racconta la Chiesa della misericordia ai tempi del nazismo. “Un Vaticano sotto assedio – spiega Catananti - ma che aprì le sue porte ad ebrei e persino, a guerra finita a rifugiati tedeschi, salvandoli dalla morte. Con un ruolo fondamentale degli allori monsignori Montini e Tardini”. “Viaggio nella Chiesa di Francesco” è un programma di Massimo Milone e Nicola Vicenti, con Elisabetta Castana, Paola Coali, Stefano Girotti, Martha Michelini, Costanza Miriano, le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione di Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari. La regia è di Nicola Vicenti.

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA