NOTIZIE > esteri

Secessione della Catalogna, prime condanne. Pene tra i 13 e i 9 anni per i leader

Riconosciute le accuse di sedizione e malversazione, non quella di ribellione

Credit Foto - Corriere.it

Prima sentenza a carico dei separatisti catalani promotori del referendum con il quale nel 2017 venne tentata la secessione della regione autonomista dalla Spagna. la condanna più pesante è andata (13 anni) è andata a Oriol Jonqueras, uno dei leader dell’indipendentismo catalano tutt’ora in carcere; pene che variano tra i 9 e i 12 anni per altri 12 politici protagonisti del tentativo di distacco di Barcellona da Madrid. Per tutti accusa di sedizione e malversazione. È questa la sentenza emessa questa mattina dal tribunale supremo spagnolo a carico dei capi separatisti della Catalogna. Il tribunale con ha invece ritenuto fondata l’accusa di ribellione, reato che avrebbe fatto salire la condanna a 25 anni.

Puidgemont non c’è. Jonqueras, ex vicepresidente della Generalitat (in pratica il governo regionale) era il personaggio più in vista tra quelli alla sbarra. Dodici anni di carcere sono andati a tre capi del movimento ed ex consiglieri della Generalitat (Raul Romeva, Jordi Turull e Dolores Bassa). Tra i condannati non figura invece Carles Puidgemont, l’ex capo del governo catalano che è riuscito a fuggire all’estero (ora si trova in Belgio) prima dell’arresto.«La sentenza è una barbarie, è tempo di reagire» ha commentato da Bruxelles. La sentenza non ha riconosciuto colpevoli i componenti del movimento separatista per i disordini che accompagnarono e seguirono l’esito del referendum tra il settembre e l’ottobre del 2017 ma li ritiene responsabili di aver ostacolato l’applicazione della legge: il referendum che chiedeva la secessione della Catalogna è sempre stato ritenuto dal governo di Madrid contrario alla costituzione spagnola. Tre degli imputati sono stati condannati anche per aver destinato denaro pubblico alla consultazione.

Corriere.it



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits