attualita

La Sindone: cos'è e dove si trova

Redazione Ansa - MAURIZIO BRAMBATTI

Secondo la tradizione si tratta del Lenzuolo citato nei Vangeli che servì per avvolgere il corpo di Gesù

La Sindone è un lenzuolo di lino tessuto a spina di pesce delle dimensioni di circa m. 4,41 x 1,13, contenente la doppia immagine accostata per il capo del cadavere di un uomo morto in seguito ad una serie di torture culminate con la crocifissione.

L'immagine è contornata da due linee nere strinate e da una serie di lacune: sono i danni dovuti all'incendio avvenuto a Chambéry nel 1532.

Secondo la tradizione si tratta del Lenzuolo citato nei Vangeli che servì per avvolgere il corpo di Gesù nel sepolcro. Questa tradizione, anche se ha trovato numerosi riscontri dalle indagini scientifiche sul Lenzuolo, non può ancora dirsi definitivamente provata.

Certamente invece la Sindone, per le caratteristiche della sua impronta, rappresenta un rimando diretto e immediato che aiuta a comprendere e meditare la drammatica realtà della Passione di Gesù. Per questo Papa san Giovanni Paolo II l'ha definita "specchio del Vangelo".

DOVE SI TROVA
È custodita nella Cattedrale di Torino (piazza San Giovanni), nell’ultima cappella della navata sinistra, sotto la Tribuna Reale.

Il Telo si trova dentro la «teca per la conservazione», che a sua volta è rinchiusa in una grande cassa metallica. Normalmente viene estratta solo in occasione delle ostensioni pubbliche. I pellegrini possono raggiungere la cappella e fermarsi in preghiera all’esterno (di fronte alla vetrata della cappella vi sono dei banchi e degli inginocchiatoi). Si troveranno così proprio di fronte alla cassa che racchiude la Sindone.

Lungo l’intera navata sinistra del Duomo gli schermi trasmettono alcuni video che spiegano in dettaglio, con traduzioni dei sottotitoli nelle lingue principali, le caratteristiche e la storia della Sindone. In Duomo sono sempre presenti i volontari (con la giacchetta viola), disponibili a fornire le altre informazioni necessarie.

Orari della Cattedrale – Il Duomo di Torino è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Negli stessi orari sono presenti i volontari della Sindone, che hanno compiti di accoglienza e sorveglianza. Durante le Messe e le altre celebrazioni non è possibile visitare la cappella della Sindone.

Il Duomo si trova nel centro storico di Torino, vicinissimo a piazza Castello e attiguo al complesso monumentale del Palazzo Reale. È raggiungibile con un gran numero di mezzi pubblici, mentre l’accesso alle auto private è regolamentato.

Museo della Sindone – In via San Domenico 28, a circa 10 minuti a piedi dal Duomo, si trova il Museo della Sindone, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

La prossima ostensione pubblica? – Non esiste una regola per le ostensioni: decide il Papa, che è il proprietario della Sindone, lasciata in eredità alla Santa Sede da Umberto II di Savoia. Quindi: nessuno sa quando sarà la prossima ostensione. (SINDONE.ORG)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA