attualita

In Europa due milioni di imprese sociali: sono il 10% del totale

Paolo Foschini

Se ne parlerà anche ad Assisi con The Economy of Francesco, dal 19-21 novembre

Due milioni di imprese sociali in Europa: il 10 per cento del totale, con 11 milioni di lavoratori. Sono solo alcuni tra i numeri dietro cui vengono concetti quali economia circolare e sostenibile, non profit, finanza etica anziché predatoria: ne sentiamo parlare da anni. Ma a quanto pare da un po’ si sta facendo strada una novità: tutte quelle cose stanno diventando — nei fatti e nella testa della gente, che è il luogo più importante — sempre meno «opzionali» e sempre più «necessarie».

Una conferma possibile è che tra adesso e fine novembre, solo in Italia, ci saranno quattordici Festival o appuntamenti di rilevanza anche mondiale dedicati a questi temi: dal Festival dello Sviluppo sostenibile promosso da Asvis (al via domani con la partecipazione del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen) a quelli di Trento e Firenze sull’Economia civile, dalle Giornate di Bertinoro agli incontri sulla Generatività, fino al grande appuntamento di Assisi (19-21 novembre) con The Economy of Francesco

Sono tutti temi di cui Buone Notizie, il settimanale del Corriere della Sera in edicola domani come ogni martedì gratis col quotidiano, si è occupato senza sosta nei suoi tre anni di vita compiuti giusto tre giorni fa: e alla stagione che ora li mette insieme dedicherà quasi l’intero nuovo numero. «Finora nel mondo delle imprese — dice tra gli altri l’economista Luigino Bruni — hanno dominato i dogmi del merito e dell’incentivo, ma sta crescendo un nuovo culto secondo cui l’economia deve tendere alla giustizia sociale». «Bisogna cambiare l’idea di mercato», aggiunge Enrico Giovannini di Asvis.  Con un richiamo del professor Maurizio Ferrera alle responsabilità della politica, perché se questa è l’occasione delle grandi scelte il rischio vero è solo uno: «Quello dell’orizzonte corto». (Corriere della Sera)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA