attualita

Il saluto del Papa per la presentazione de Il dono e il discernimento

Redazione Archivio Ansa

Questo il saluto che Papa Francesco ha inviato in occasione della presentazione del volume Il dono e il discernimento svoltasi oggi in Senato:


Desidero far giungere il mio saluto agli organizzatori e ai partecipanti al convegno che si svolge presso il Senato della Repubblica Italiana in cui viene presentato il volume Il dono e il discernimento.

Il mio augurio va ai relatori: al fratello Mauro Gambetti, Cardinale Arciprete della Basilica di San Pietro, al Signor Ministro della Salute, Roberto Speranza, al direttore dell'Espresso, Marco Damilano, alla direttrice Simona Sala, che modera l'incontro, e a tutti i presenti. Un saluto particolare a Mariella Enoc, presidente dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù, e a padre Francesco Occhetta, che ringrazio per il dialogo ricco di contenuti e riflessioni che ci offrono in questo bel libro. 

Che questo convegno sia anche l'occasione per continuare a riflettere su un tema oggi decisivo, quello della cura alle persone che unisce scienza e umanità.

Curare le persone deve essere un impegno distintivo dei cristiani. Come ho avuto modo di scrivere nell'ultimo messaggio per la Giornata mondiale del malato: "Il comandamento dell'amore, che Gesù ha lasciato ai suoi discepoli trova una concreta realizzazione nella relazione con i malati. Una società è tanto più umana tanto più sa prendersi cura dei suoi membri fragili e sofferenti e sa farlo con efficienza animata da amore fraterno.Tendiamo a questa meta e facciamo in mondo che nessuno resti da solo, che nessuno si senta escluso e abbandonato".

Anche per questo sono contento della testimonianza evangelica offerta in questo ambito dall'ospedale Bambin Gesù che rende manifesta la predilezione della Chiesa e della Santa Sede per l'infanzia sofferente.

 

Che il Signore vi benedica e la Madonna vi custodisca. 

Fraternamente, 

Francesco

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA