attualita

«Chi ama l’uomo rispetta anche l’ambiente»

Giacomo Galeazzi - La Stampa

"Per tutti San Francesco è un esempio bello e motivante nella difesa del creato: sa rivolgersi a ogni uomo, credente e non credente". L'enciclica sull'ambiente "Laudato si’" arriva ad Assisi come un ciclone. Le famiglie della comunità francescana lavorano già, coi vescovi umbri, ad un grande appuntamento sul "manifesto green" di papa Bergoglio. Dal 25 al 27 settembre Assisi ospiterà un momento di riflessione collettiva sull'enciclica e la lezione di Francesco "per farle diventare sempre più respiro di vita", mentre i frati raccolgono fondi per aiutare i cristiani perseguitati dall'Isis e le persone più colpite in Italia dalla crisi economica. Quando il Pontefice è venuto qui in visita, padre Mauro Gambetti, dal 2013 Custode del Sacro Convento di Assisi, lo ha accolto nella Basilica Superiore e lo ha accompagnato a pregare sulla tomba di San Francesco.

Padre Custode, la difesa del creato è una caratteristica francescana del pontificato di papa Bergoglio. L'enciclica porta fin dal nome l'impronta di San Francesco…

"Questa è una caratteristica che si poteva evincere già dalla spiegazione del nome che il Papa ha scelto per sè. Subito dopo l'elezione il Pontefice indicò tra le tre motivazioni quella di ispirarsi a San Francesco che ama e custodisce il creato. Inoltre nella celebrazione della sua prima messa come vescovo di Roma, sottolineò diverse volte l'importanza e la necessità di amare e custodire il creato. Una missione che condividiamo profondamente e che appartiene alla nostra sensibilità di francescani".

In che modo si uniscono l'ecologia e la difesa della vita?

"Rispettare ogni forma di vita è lo spirito del Cantico delle Creature. Un testo che è un inno alla vita in tutte le sue espressioni da quella naturale a quella umana. Il rispetto di ogni creatura è significazione della presenza di Dio. Esprime l'amore divino per l'uomo".

Ci si aspetta che nell’enciclica il Pontefice esorti a un cambiamento radicale negli stili di consumo. Come si supera la cultura dello scarto?

"Attraverso una conversione integrale. Non ci può convertire part time. Tantomeno la conversione riguarda un singolo aspetto della vita: comprende e ingloba tutto l'uomo. In ogni sua decisione".

Il Papa indica in San Francesco il precursore della difesa dell'ambiente. Quali sono i documenti francescani che lo attestano?

"Il primo documento è lo stile della vita di San Francesco. La vita del santo è raccontata dalle biografie e in particolare il codice 338 ne costituisce una prova rilevante. Tutto ciò è testimoniato e attualizzato dai frati sparsi nel mondo che continuano a incarnare il suo carisma. E' questo il nostro sforzo quotidiano".

Quale sarà la vostra proposta per far conoscere "Laudato Si'"?

"Qui ad Assisi ci faremo portatori di questo appello di Papa Francesco cercando sempre di viverlo e di indicarlo nell'impegno di ogni giorno a difesa di nostra madre terra. Ad animarci è la coscienza condivisa che se si ama e si rispetta l'uomo, si ama e si rispetta anche l'ambiente e il creato".

(pubblicato il 17 Giugno 2015)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA