Lettere al direttore

I presepi nel Santuario Nostra Signora del Deserto

Enzo Fortunato

Buonasera, da anni siamo abbonati al vostro mensile e sfogliando le pagine del numero di dicembre 2013, abbiamo pensato di inviarvi una particolare notizia che lega il Santuario Nostra Signora del Deserto (Millesimo – Sv) a San Francesco. Al santuario quest’anno sono stati creati due presepi, nati dalla fantasia e dalle mani di Maria Rosa e di Chiara. Il primo, allestito sotto l’Altar Maggiore, è l’esempio del classico presepe con animali e pastori che accorrono alla capanna e altri che operano nei loro mestieri, questo presepe viene preparato ogni anno e riesce a stupire sempre gli attenti osservatori che nei giorni tra la prima domenica di avvento e l’ultimo sabato di gennaio visitano il santuario o partecipano alle funzioni religiose festive. Il secondo, pensato da Maria Rosa, è stato preparato in un altare laterale ed è dedicato a San Francesco. Questo particolare presepe non ha figure umane al suo interno, a parte la Sacra Famiglia, ma solo animali di varie specie. Augurando buon 2014, porgiamo distinti saluti.
Don Teresio (SV)


Carissimo don Teresio, le immagini dei presepi che mi avete inviato mi fanno subito pensare alla popolare predica agli uccelli di san Francesco. Mi piace commentarla non tanto alla luce del rispetto che san Francesco ha verso gli animali, ma riflettendo piuttosto su quanto potesse essere immensa l'attenzione del Santo di Assisi verso gli uomini, se già tanto immensa era l'attenzione verso gli animali. Un vero e proprio amore sconfinato. Non sapevo che tra i tanti titoli dati a Maria ci fosse quella di Nostra Signora del Deserto, ciò mi offre l'occasione per introdurre i nostri lettori al cammino quaresimale che ci inviterà spesso a ritagliarci momenti di 'deserto' e di solitudine stretti nelle parole del Signore.
Un caro saluto di pace e bene.

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA