Lettere al direttore

Come si entra nell'ordine francescano secolare?

Enzo Fortunato



Buongiorno mi chiamo Santa, ho 55 anni e vivo a Palermo. Sono sposata da oltre 30 anni con Francesco e la nostra unione è stata allietata dall'arrivo di due splendidi figli, Nicola e Stefania, che oggi hanno rispettivamente 27 e 20 anni. Tra pochi mesi diventerò anche nonna. Sono piena di gratitudine verso il Signore per tutto ciò, anche se la mia vita è stata segnata da grandi dolori, rinunce, delusioni affettive e da malattie gravi. Tuttavia il Buon Gesù non manca mai di sostenermi, oggi come nel passato. Sento molto lo spirito francescano e tutto ciò che esso rappresenta, ma avverto un particolare desiderio di poter testimoniare maggiormente la mia fede e magari vivere al meglio il Vangelo nella vita quotidiana, nel mio ruolo di moglie-madre-sorella. Ho letto con curiosità il vostro articolo su Eurasia Fabris Barban e senza azzardare ovviamente ad alcuna emulazione, vorrei tuttavia avere notizie precise sul Terz'Ordine Francescano, cosa rappresenta per i laici e cosa praticamente comporta una eventuale “adesione”. Vi ringrazio.
Santa (PA)


Carissima Santa,
ho chiesto al Presidente Nazionale dell'OFS, dott. Remo Di Pinto, le linee indicative per la tua lettera ed offrirti una risposta chiara ed esauriente: “Seguendo l'esperienza di Francesco, noi francescani secolari (OFS) ci impegnano a vivere il Vangelo attraverso i nostri affetti familiari, il lavoro e l'ascolto sincero e aperto al mondo. Siamo laici, sposati e non, che riunendoci periodicamente sperimentiamo nella relazione fraterna la verità della nostra conversione quotidiana. Chiunque provi il desiderio di seguire Cristo insieme ad altri fratelli, può chiedere alle numerosissime fraternità OFS, presenti spesso nei Conventi dei frati, di frequentare i nostri incontri di formazione spirituale e di preghiera. Dopo un periodo di conoscenza reciproca, di formazione specifica sull'Ordine, e verificato se effettivamente ci sono le condizioni per una vita fatta di fedeltà alla preghiera quotidiana e di disponibilità concreta ai bisogni dei poveri e degli ultimi della nostra società, si può fare formale richiesta al Ministro della fraternità di voler intraprendere questo stile di vita in obbedienza al vangelo e nella docilità di lasciarsi rinnovare nel cuore e nella mente. Si entra ufficialmente nell'Ordine con la “Professione” in cui si dichiara pubblicamente alla Chiesa il proprio impegno per la costruzione di un mondo più fraterno secondo lo stile di Francesco”. Spero ora tu abbia un'idea più precisa di questo ordine presente nel nostro paese e nel mondo. La tua lettera mi è anche occasione di parlare nel prossimo numero di questa grande realtà.
Un caro saluto di pace e bene

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA