NOTIZIE > religione

Papa: la Bosnia- Erzegovina ha tanto da offrire all'Europa

di Redazione online
Papa: la Bosnia- Erzegovina ha tanto da offrire all'Europa
Credit Foto - Aci Stampa

 (ACI Stampa – Angela Ambrogetti)

Un dono particolare quello di Denis Zvizdić, Presidente del Consiglio dei Ministri della Bosnia ed Erzegovina al Papa.

Nella udienza di questa mattina il presidente ha donato a Francesco una copia del documento del 1189 con il quale Ban Kulin, il reggente del Regno di Bosnia, stipulava un trattato commerciale con la Repubblica di Dubrovnik . Il testo segna la nascita della nazione Bosniaca e le copie originali sono propria Dubrovnik e a San Pietroburgo.

Una udienza di circa 15 minuti con l’interprete, un seguito di 4 persone.

"Nel corso dei cordiali colloqui- si legge nella nota della Sala stampa della Santa Sede- è stata espressa soddisfazione per le buone relazioni bilaterali e ci si è intrattenuti su alcuni temi d’interesse comune, relativi al contesto internazionale e regionale, e in particolare sul percorso di integrazione del Paese nell’Unione Europea e sulle sfide che esso si trova ad affrontare, tra cui quelle riguardanti lo sviluppo economico e la crescita dell’occupazione. Nel prosieguo della conversazione si è fatto un particolare cenno alla condizione della Comunità cattolica nel Paese. Infine, si è espresso l’auspicio che si possa consolidare il clima di coesistenza pacifica fra tutte le componenti della società.



 “ La Bosnia ha tanto da dare all’ Europa, ha detto il Papa, e deve salvaguardare la sua storia”.

E questo anche dopo aver ricevuto in dono un altro libro con 1800 cartoline del XIX- XX secolo con la storia delle tradizioni e anche della gente feste religiose: “ la base per la vita della Bosnia- Erzegovina di oggi”, ha detto il presidente.

Il Papa ha donato a Zvizdić il medaglione con l’ulivo della pace. “ La pace ci serve- ha detto il presidente- lo terrò sulla scrivania del mio ufficio con orgoglio”.

Denis Zvizdić si è successivamente incontrato con l’Em.mo Card. Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, accompagnato da Mons. Antoine Camilleri, Sotto-Segretario per i Rapporti con gli Stati.


Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits