NOTIZIE > lettere_direttore

UN PADRE ESEMPLARE E UN MARITO MODELLO

di Enzo Fortunato
UN PADRE ESEMPLARE E UN MARITO MODELLO

Mi chiamo Angela, nel lontano 1960 io e mio marito siamo venuti ad Assisi, da san Francesco, per unirci in matrimonio sulla sua Tomba. Quanto tempo è passato... nel bene e nel male. Gesù e la Madonna ci hanno sempre assistiti, purtroppo mio marito è morto nel 2008, il 29 dicembre, giorno del nostro anniversario, alla stessa ora della nostra cerimonia nuziale (sarà un segno?). Giuseppe è stato per nostro figlio un padre esemplare e per me un marito modello. E' stato un grande poeta, ha steso tante poesie e profondi scritti, sempre alla ricerca della fede, era devoto in modo particolare alla Madonna che, come lui stesso scrisse, "Se penso a Te oh! Divina fanciulla, il cuore esulta di gioia e di amore. Racchiuso in Te vi è il seme della vita. Dall'origine sei la Regina, da sempre la Madre Sublime. E' la Triade che solo Tu hai saputo realizzare, in quanto eletta dello Spirito Santo, strumento del Dio vivente". 

Angela (MI)


Carissima Angela, siamo felici che la vostra unione sia partita proprio da Assisi e che san Francesco, Gesù e la Madonna vi abbiano accompagnato tutta la vita. Hanno vegliato sul vostro matrimonio che oggi ti regala ricordi unici e impagabili. Papa Francesco ha affermato che l'amore che Gesù nutre verso la Chiesa è fedele, perseverante, fecondo e queste sono anche le caratteristiche di un autentico matrimonio cristiano. Il Papa si è soffermato anche sull'importanza dei papà di stare vicini ai propri figli "Siate per loro come san Giuseppe: custodi della loro crescita in età, sapienza e grazia. Custodi del loro cammino. Educatori! E camminate con loro.  E da questa vicinanza, siate veri educatori". E così ha fatto tuo marito Giuseppe, insieme a te è riuscito a crescere ed educare un figlio che oggi considera suo padre un modello e questo è il risultato più bello che potevate sperare. Mi colpisce, ed è bellissimo, che ancora oggi tu voglia diffondere le parole di Giuseppe e omaggiare la sua grande passione, si comprende tutto il rispetto e l'ammirazione che hai per lui. Grazie per lo splendido esempio di amore familiare.

Un caro saluto di pace e bene.


Enzo Fortunato
Direttore della Rivista

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits