NOTIZIE > lettere_direttore

SENZA LAVORO, CON DUE BAMBINI. AIUTO

SENZA LAVORO, CON DUE BAMBINI. AIUTO

Mi chiamo Giovanni ho 59 anni e due bambini (9 e 11 anni) di cui uno disabile. Sono stato operato per un tumore, fortunatamente sembra tutto risolto. Caro padre le chiedo di intercedere per noi che ci troviamo in una situazione lavorativa molto critica. Mentre le scrivo questa lettera mi tremano le mani e mi vergogno anche perché ho appena ricevuto lo sfratto e ho tante bollette da pagare. Mi rivolgo a lei affinché ci aiuti. La prego né abbiamo bisogno

Giovanni 


Caro Giovanni,

come te tantissimi ci pongono il problema del lavoro, dei figli e il dramma della famiglia. Desidero dirti che affido a San Francesco tutto ciò che il tuo cuore desidera. Affido a san Francesco i tuoi due bambini. Loro rappresentano la forza per non scoraggiarsi e superare le difficoltà che la vita presenta. Capisco il tremore delle tue mani, comprendo la tua vergogna ecco perché desidero dirti che ti siamo vicini e sottopongo ai nostri lettori la tua situazione, noi faremo la nostra parte.

Un caro saluto di pace e bene



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits