NOTIZIE > fede

Quando aiutare i poveri è una vocazione: l'esperienza della mensa dei Cappuccini di Tortona

Migranti e cittadini insieme mangiano insieme ai tavoli del convento

di Gelsomino Del Guercio
Quando aiutare i poveri è una vocazione: l'esperienza della mensa dei Cappuccini di Tortona
Credit Foto - Vita.it - Archivio

La bellezza di aiutare ogni giorno i poveri. Alla mensa del convento dei frati Cappuccini di Tortona, in provincia di Alessandria, vengono quotidianamente distribuiti circa 20 pasti (da lunedì a sabato); nel 2016 sono stati oltre 2.200.

TRENTA VOLONTARI
Sono circa trenta i volontari della Casa d’accoglienza e dello stesso convento che dalle ore 12 alle 12.30, distribuiscono gratuitamente un pasto caldo e abbondante, composto da primo, secondo, contorno, frutta e dessert (quando possibile).

BANCO ALIMENTARE
Gli alimenti utilizzati per cucinare i pasti, come spiega Panorama Tortona, provengono dal Banco alimentare, ma anche da attività commerciali che consegnano prodotti pronti e invenduti, a fine giornata. Poche, ma comunque importanti anche le donazioni in denaro.

EXTRACOMUNITARI E CITTADINI ITALIANI
Tranne la domenica, il convento di via San Francesco d’Assisi offre riparo, ristoro e calore umano. Il lavoro che Frate Roberto e gli altri frati francescani svolgono, evidenzia Radio Pnr, è molto impegnativo sia in termini organizzativi che economici ed è possibile grazie all’aiuto di volontari che condividono un servizio che oggi è in continua espansione Poiché la crisi sta aumentando le sacche di povertà e le persone che frequentano la mensa in cerca di un pasto caldo sono sia cittadini extracomunitari alle prese con i soliti disagi, sia italiani che attraversano un momento di grave difficoltà economiche per vari motivi o semplicemente perché hanno perso il posto di lavoro e non sanno come coprire le spese per l’affitto, il riscaldamento ed il mantenimento di una vita dignitosa.

I FRATI E LE EMERGENZE
Usufruire della mensa permette a queste persone di tirare avanti ed i frati gestiscono anche vere e proprie emergenze portando il pane a diverse famiglie sia di migranti che di italiani e ultimamente anche al campo nomadi.


Gelsomino Del Guercio

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits