NOTIZIE > esteri

India: aumentano le violenze contro i cristiani

Nel mese di gennaio 2019 si sono verificati 29 episodi di violenza sui cristiani indiani, in 13 Stati dell'India.

India: aumentano le violenze contro i cristiani
Credit Foto - AFP or licensors

I numeri sui 29 episodi di violenza quest’anno sui cristiani indiani, sono stati comunicati all'Agenzia Fides dai volontari dello "United Christian Forum Helpline", linea telefonica attivata nel Paese per ascoltare e registrare casi di violenze, minacce e intimidazioni di varia natura sulle comunità cristiane.

"I dati non si discostano molto dalla tendenza del 2018, che ha visto una media di 20 incidenti al mese. Quasi un caso di violenza al giorno" rileva in un colloquio con Fides l'avvocato Tehmina Arora, attivista dei diritti umani e consulente legale della Ong "Alliance Defending Freedom" (Adf India), che cura l'organizzazione del servizio.

Arora cita un episodio recente: "Un incontro di preghiera in una casa a Kotra Tehsil, nel distretto di Udaipur, nello Stato del Rajasthan è stato interrotto da estremisti indù che lanciavano sassi e gridavano slogan contro i cristiani, con false accuse di conversione. Finora la polizia non ha intrapreso alcuna azione né ha depositato una denuncia ufficiale contro i colpevoli".

Secondo l'avvocato, "se le forze politiche non smetteranno di incoraggiare la gente a farsi giustizia da sè, la cultura della violenza di massa e dell'impunità diventerà la norma". La tendenza a non depositare denunce contro gli autori di violenze "dimostra la tacita complicità tra gli autori di violenze e la polizia che ovviamente gode del patrocinio di leader o funzionari politici locali", rileva.

Record di violenze
Nell’Uttar Pradesh lo Stato dell'Uttar Pradesh continua a detenere il record del maggior numero di episodi di violenza contro i cristiani. Su 29 episodi segnalati nel gennaio 2019, nove provengono dall'Uttar Pradesh. Il modus operandi seguito in tutti e nove i casi è lo stesso: una folla accompagnata dalla polizia arriva al luogo dove si tiene un incontro di preghiera, iniziando a gridare slogan e a malmenare i fedeli riuniti, inclusi donne e bambini.

Poi i Pastori vengono arrestati o detenuti dalla polizia con false accuse di conversione. "Alcune forze che stanno pianificando questi atti, istigando odio verso una particolare comunità per creare polarizzazione", denuncia A.C. Michael, direttore di Adf India.

Episodi di violenza negli altri Stati indiani
"Anche nello Stato di Chhattisgarh, i fedeli di un villaggio sono stati espulsi dalla loro comunità solo perchè seguaci della fede cristiana", aggiunge A.C. Michael, che racconta a Fides altri casi di violenza. In alcuni luoghi degli Stati di Himachal Pradesh e Tamil Nadu, i cristiani sono stati trascinati con forza verso i templi indù e gli estremisti hanno spalmato ceneri sulla loro fronte, costringendoli ad adorare gli dei indù.

In Karnataka, un Pastore che precedeva tranquillamente sulla sua bicicletta è stato colpito alla testa con una verga di ferro e lasciato sulla strada con gravi ferite alla testa. Sempre in Karnataka, una folla ha incendiato i materiali edili custoditi nel sito di una chiesa in costruzione e il Pastore della stessa chiesa ha subito ustioni.

S.D. - Agenzia Fides



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits