NOTIZIE > cronaca

Rosarno, incendio in tendopoli. Il Vescovo: "Dispiaciuto"

Rosarno, incendio in tendopoli. Il Vescovo:
Credit Foto - Agensir

“Dispiaciuto per quanto accaduto”. È il primo sentimento di monsignor Francesco Milito, vescovo di Oppido Mamertina-Palmi, dopo l’incendio nella tendopoli-baraccopoli di San Ferdinando, che ha visto la morte di una donna e l’ustione di altre due, ricoverate all’ospedale di Polistena. Il vescovo – come informa l’ufficio stampa diocesano – si è intrattenuto nella tendopoli per tre ore rimanendo a colloquio con il prefetto e gli ospiti.


“In questi anni si è cercato di tamponare, ma questi episodi si verificano continuamente. Ora la prima necessità è assicurare un tetto e qualcosa di caldo agli sfollati e oltretutto provvedere perché non vengano costruire altre baraccopoli”, ha riferito don Rosario Rosarno, riportando le parole di mons. Milito. “Si è fatto tanto in questi anni, bisogna fare di più”.

Domenica 28, nella messa che sarà celebrata nella basilica della Madonna dei poveri, a Seminara, presieduta dal vescovo, ci sarà una preghiera per sensibilizzare fedeli e opinione pubblica.

AGENSIR



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits