NOTIZIE > home

Istituto dei Ciechi di Milano

di Redazione online
Istituto dei Ciechi di Milano

Domenica 19 febbraio 2012, ore 15, nella Sala Barozzi dell'ISTITUTO DEI CIECHI DI MILANO, via Vivaio 7 (Milano), presentazione dell'audiolibro di Fabiola Giancotti dal titolo Il romanzo di san Carlo Borromeo. Intervengono: Rodolfo Masto, Commissario straordinario dell'Istituto dei Ciechi di Milano, Gianfranco Abba, Direttore scientifico dell'Istituto, Sergio Dalla Val, giornalista e scrittore, Fabiola Giancotti, autrice.

Partecipano: Elda Olivieri, attrice e voce narrante, che leggerà alcuni brani estratti del testo, e il maestro Franco Frassinetti, che accompagnerà l'incontro con un commento musicale di sue musiche originali alla chitarra classica. L'incontro è organizzato dall'Istituto dei Ciechi di Milano e da Il Club di Milano, con il patrocino della Fondazione Cariplo e della Provincia di Milano.

Il romanzo di san Carlo Borromeo. Le opere e i giorni di un intellettuale milanese (CD audio, 10 brani mp3, 5h 39' 58'') di Fabiola Giancotti è la vita del santo compatrono di Milano, e si articola nel racconto dell'Autrice e nella bella lettura di Elda Olivieri (voce narrante), Giorgio Bonino (che legge i testi di san Carlo) e Claudio Moneta (che legge i testi di Ripamonti, Tasso, Maggi, Manzoni, Cantù...). La regia audio è di Roberto Musacci.

Il racconto della vita di Carlo Borromeo (1538-1584), arcivescovo di Milano dal 1565, canonizzato nel 1610, si svolge, qui, attraversando aspetti noti e meno noti, esplorando pensieri, difficoltà, interventi, proponendo appunti, lettere, documenti, anche inediti, indagando nella pratica e nell'istituto della preghiera e dei sacramenti. E, ancora, entrando nelle elaborazioni borromaiche della nozione di humilitas, della distinzione tra salute e sanità, della gestione di emergenze quali la peste del 1576. Molte le indicazioni di san Carlo per la costruzione di chiese, scuole, ospedali, per la promozione delle arti e delle scienze, per l'organizzazione di concili e la pubblicazione degli atti. Molte le testimonianze e gli scritti coevi e postumi. Si raccoglie così l'eredità cattolica di un santo di straordinaria grandezza. Una narrazione, con i toni della leggerezza e della poesia, ma anche con le virtù della scrittura e della conclusione, che indica Carlo Borromeo come intellettuale assolutamente moderno e attuale.

Fabiola Giancotti, ricercatrice, intorno a san Carlo ha già pubblicato: Per ragioni di salute. San Carlo Borromeo nel quarto centenario della canonizzazione (pp. 1000, 400 ill. a colori, rilegato con sovracoperta, Il Club di Milano-Spirali, 2010). Ha scritto e diretto il film San Carlo Borromeo.


Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits