francescanesimo

Da Monopoli ad Assisi: tutto pronto per il pellegrinaggio della 'Perfetta Letizia'

Gelsomino Del Guercio ofspuglia.it

La fraternità dell'Ordine Francescano Secolare della città pugliese è una 'cinque giorni' di spiritualità tra Abruzzo e Umbria

E' ormai un pellegrinaggio storico. Giunto alla sua 20a edizione. Per la Fraternità "Perfetta Letizia" dell'Ordine Francescano Secolare di Monopoli, in provincia di Bari, è l'evento dell'anno. Si parte dalla Puglia e ha come sua ultima meta la città di Assisi. Quest’anno il pellegrinaggio farà tappa a Lanciano, a Gubbio e Foligno e ovviamente Assisi. L'appuntamento è dal 31 luglio al 4 agosto. Lo slogan di questa edizione è "Io vi voglio mandare tutti in paradiso" (San Francesco d'Assisi, dal diploma di Teobaldi, FF 3397).

 DA LANCIANO A CASCIA
 La Fraternità farà tappa al santuario del miracolo eucaristico di Lanciano, all'Eremo delle Carceri e al convento di San Damiano ad Assisi. Il 2 agosto, giorno della Festa del Perdono l'appuntamento è alla Basilica di Santa Maria degli Angeli. Le altre tappe prevedono la visita del santuario di Sant'Ubaldo a Gubbio, Sant'Angela a Foligno e infine di Santa Rita a Cascia.

 DAL 1888
 La Fraternità, denominata Perfetta Letizia, di Monopoli è molto radicata sul territorio ed ha una storia molto antica. L’erezione canonica risale al 1888. Ha sede presso il convento San Francesco da Paola cui è annessa la parrocchia della SS. Trinità. E’ assistita da frate Stefano Ercole Ofm. Il Capitolo elettivo celebrato il 10 aprile 2016 ha scelto per il servizio fraterno: Renata Pedini Ministra, Francesco Sorino Vice Ministro e i Consiglieri Ada Schena, Fausta Capodacqua e Santa Pistoni

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA