francescanesimo

Frati Assisi: 22 ottobre 1978 Giovanni Paolo II dava il via al suo pontificato

Redazione

Gli appelli alla pace di Wojtyla, dalla prima omelia ad Assisi

Il 22 ottobre 1978 Giovanni Paolo II dava il via al suo pontificato. In questa data, il papa polacco pronunciò parole importantissime per la comunità cattolica e non solo: "Fratelli e Sorelle! Non abbiate paura di accogliere Cristo e di accettare la sua potestà! Aiutate il Papa e tutti quanti vogliono servire Cristo e, con la potestà di Cristo, servire l’uomo e l’umanità intera! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli Stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo.

Non abbiate paura! Cristo sa “cosa è dentro l’uomo”. Solo lui lo sa! Oggi così spesso l’uomo non sa cosa si porta dentro, nel profondo del suo animo, del suo cuore. Così spesso è incerto del senso della sua vita su questa terra.

È invaso dal dubbio che si tramuta in disperazione. Permettete, quindi – vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo. Solo lui ha parole di vita, sì! di vita eterna". Wojtyla sottolineò, nella sua prima omelia, il bisogno di aprire i confini degli Stati, infondere una nuova linfa di pace nel mondo scisso dalla Guerra Fredda. Proprio per incoraggiare un profondo mutamento politico e sociale, durante il suo pontificato Giovanni Paolo II scelse di venire ad Assisi, città della pace, ben sei volte. Nella "casa" di San Francesco convocò, il 27 ottobre 1986, la prima Giornata mondiale di preghiera per la pace, cui parteciparono i rappresentanti delle più grandi religioni. E da qui, ancora oggi, risuona il suo messaggio, monito più che mai attuale contro i muri e le violenze.

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA