NOTIZIE > fede

Francesco: Dove ci sono i giovani c'è chiasso e questo è una grazia

Il Papa all’Angelus esprime vicinanza alle vittime delle sparatorie negli Stati Uniti

di DOMENICO AGASSO JR
Credit Foto - Ansa - Riccardo Antimiani

I beni materiali non devono distogliere da ciò che ha vero valore nella vita. Servono a vivere in onestà e generosità. Papa Francesco lo ricorda all’Angelus di oggi, 4 agosto 2019, in piazza San Pietro, durante il quale esprime vicinanza alle vittime delle stragi di questi giorni negli Usa. Inoltre sottolinea: «Dove ci sono i giovani c'è chiasso e questa è una grazia».

Possedimenti e proprietà sono «necessari – sono beni! -, ma sono un mezzo per vivere onestamente e nella condivisone con i più bisognosi». Gesù «oggi ci invita a considerare che le ricchezze possono incatenare il cuore e distoglierlo dal vero tesoro che è nei cieli», avverte il Vescovo di Roma commentando la parabola evangelica del «ricco stolto». Questo non significa «estraniarsi dalla realtà - puntualizza - ma cercare le cose che hanno un vero valore: la giustizia, la solidarietà, l'accoglienza, la fraternità, la pace, tutte cose che costituiscono la vera dignità dell'uomo».

Per il Pontefice, «si tratta di tendere ad una vita realizzata non secondo lo stile mondano, bensì secondo lo stile evangelico: amare Dio con tutto il nostro essere, e amare il prossimo come lo ha amato Gesù, cioè nel servizio e nel dono di sé». L'amore «così inteso e vissuto è la fonte della vera felicità, mentre la ricerca smisurata dei beni materiali e delle ricchezze è spesso sorgente di inquietudine, di avversità, di prevaricazioni, di guerre. Tante guerre – ammonisce - incominciano per la cupidigia».

Dopo l’Angelus Francesco si dice «spiritualmente vicino alle vittime degli episodi di violenza che in questi giorni hanno insanguinato il Texas, la California e l'Ohio, negli Stati Uniti, colpendo persone inermi». E invita a «unirvi alla mia preghiera per quanti hanno perso la vita, per i feriti e i loro familiari». Quindi, recita con i fedeli un'Ave Maria.

Il Papa informa che «oggi sono presenti diversi gruppi di ragazzi e giovani. Vi saluto con grande affetto! Dove ci sono i giovani c'è chiasso e questo è una grazia». In particolare, «saluto le squadre femminili di basket delle Università americane di New Messico e Nebraska; il gruppo della pastorale giovanile di Verona; i giovani di Ponte di Brenta, Entratico, Cerese; i Seminaristi del Seminario Minore di Bergamo». (Vatican Insider)


DOMENICO AGASSO JR

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits