NOTIZIE > societa

SALVA UN AFFRESCO, RENATO ZERO: MANTENIAMO ACCESA LA MEMORIA 'RIPARIAMO' LA CASA DI FRANCESCO

di Roberto Pacilio
SALVA UN AFFRESCO, RENATO ZERO: MANTENIAMO ACCESA LA MEMORIA 'RIPARIAMO' LA CASA DI FRANCESCO

Continua la campagna di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi per "salvare" gli affreschi della Basilica Inferiore di san Francesco. Tantissime le adesioni giunte al sito sanfrancesco.org: Renato Zero, Carlo Conti, Milly Carlucci, Paola Saluzzi, Aldo Cazzullo e il Trio Medusa, per citarne alcuni, ma tantissimi semplici cittadini amanti dell'arte e di Francesco. "La Basilica di Assisi è a tutti gli effetti 'la casa' dell'unità e della speranza. È il luogo ideale per favorire gli incontri e gli scambi fra le genti di paesi e di confessioni diverse. - Ha dichiarato Renato Zero, ai frati di Assisi - quelle pareti amorevolmente affrescate, ci invitano a mantenere la memoria accesa. Non permettendo al tempo e alla negligenza umana, d'interrompere il felice sodalizio fra l'arte e la spiritualità. È ancora San Francesco a chiederci attenzione e tutela per questa sua nobile dimora. Non perdiamo l'occasione di unirci tutti in questo magnifico sforzo".



I francescani del Sacro Convento lanciano un appello a tutti gli uomini di buona volontà affinché vengano salvate le pitture dei maestri seicenteschi e trecenteschi che hanno "scritto" la storia dell'arte ad Assisi. L'obiettivo è quello di ridare "luce" a 620 mq di affreschi nella Basilica Inferiore che hanno bisogno di "cure". Saranno il prolungamento del nartece, con dipinti di Cesare Sermei, e la Cappella di Santa Caterina l'oggetto dei due interventi di restauro e manutenzione già approvati dal Ministero tramite la Soprintendenza ai Beni Storici e Artistici dell’Umbria. Il costo dell'opera complessiva è di 458.616,12 €, di cui 175.999 per la cappella e 282.617,12 per i restanti 420 mq. Per poter donare CLICCA QUI .



COME DONARE

Per partecipare alla raccolta fondi è possibile donare tramite bonifico bancario su conto corrente della
"Fondazione per la Basilica di san Francesco in Assisi Onlus" Iban: IT 54 D 02008 38278 000029439407 Swift: UNCRITMJ12 specificando la causale:"Donazione - salva un affresco" oppure tramite il sito www.sanfrancesco.org


Roberto Pacilio
Redazione online

Commenti dei lettori

12-03-2015 17:23:05
dani
E' sacrosanto chiedere di donare per rimettere a posto gli affreschi, ma sarebbe anche sacrosanto farli fotografare quando si viene a visitarli... invece c'è il divieto...
12-03-2015 17:28:26
Giulio
Peccato che fotografando si rovinano gli affreschi...oppure i frati potrebbero fare come al duomo di Milano dove si paga per fotografare... scegli te dani...
13-03-2015 10:09:38
dani
Ciao Giulio, come fai a rovinare gli affreschi se fotografi SENZA flash? Io pagherei volentieri un 10% in più sul biglietto se potessi fotografare. Certo ed è ovvio sottolinearlo, senza flash e senza cavalletti, o monopiedi che siano. Danilo
13-03-2015 10:50:32
Veronica
Non capisco questa mania di voler per forza fotografare qualsiasi cosa. Le foto vengono male e spesso l'incuria delle persone porta a dimenticare di togliere il flash. Gli affreschi sono delicati. Non capisco perché si deve avere il diritto di fare sempre tutto. Io quando vado in posti di cui voglio avere un ricordo mi compro il catalogo o una breve guida.
13-03-2015 21:19:29
Ignazio
Sei grande Veronica condivido il tuo commento. Pace e bene a tutti.

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits