NOTIZIE > societa

Editoria: 'Ho incontrato Chernobyl' 24 anni dopo

Editoria: 'Ho incontrato Chernobyl' 24 anni dopo
Credit Foto - Ansa - SERGEY DOLZHENKO

Il dolore sfuma in un ricordo limpido e il cuore, finalmente, s’accorge della vita. Pietro Paolo Marconi fonda una solidarietà itinerante e d’azione, con vita incorporata!, che utilizza furgoni di cibo e medicine per avventurarsi nella Bielorussia a lenire solitudine e malattie di bambini imprigionati dalla radioattività.

Il resoconto delle spedizioni s’avvale di un giornalismo conciso e lineare, che rinnega ogni retorica dandoci una sola, splendida notizia: centinaia di bambini, soccorsi dall’amore, hanno acquistato consolazione e affetto. L’avvenire, promessa d’inferno, si placa nel presente di gioia. Il passato, le offese piano si rimarginano: adesso l’amore è terra di rifugio.

Così scrive Pietro Pancamo nel libro “Ho incontrato Chernobyl”, Tyrus edizioni, la cui seconda edizione è in edicola con l’ultima intervista al compianto giudice Maurizio Santoloci e l’appendice di Massimo Scalia e Gianni Mattioli sul destino del nucleare nel mondo dopo Chernobyl e Fukushima. Importante è la scheda delle testimonianze: “I bambini di Chernobyl” dopo 24 anni.

"Ho incontrato Chernobyl" edizioni Thyrus, pp.158, €15



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits