NOTIZIE > societa

Editoria: 'Ho incontrato Chernobyl' 24 anni dopo

Editoria: 'Ho incontrato Chernobyl' 24 anni dopo
Credit Foto - Ansa - SERGEY DOLZHENKO

Il dolore sfuma in un ricordo limpido e il cuore, finalmente, s’accorge della vita. Pietro Paolo Marconi fonda una solidarietà itinerante e d’azione, con vita incorporata!, che utilizza furgoni di cibo e medicine per avventurarsi nella Bielorussia a lenire solitudine e malattie di bambini imprigionati dalla radioattività.

Il resoconto delle spedizioni s’avvale di un giornalismo conciso e lineare, che rinnega ogni retorica dandoci una sola, splendida notizia: centinaia di bambini, soccorsi dall’amore, hanno acquistato consolazione e affetto. L’avvenire, promessa d’inferno, si placa nel presente di gioia. Il passato, le offese piano si rimarginano: adesso l’amore è terra di rifugio.

Così scrive Pietro Pancamo nel libro “Ho incontrato Chernobyl”, Tyrus edizioni, la cui seconda edizione è in edicola con l’ultima intervista al compianto giudice Maurizio Santoloci e l’appendice di Massimo Scalia e Gianni Mattioli sul destino del nucleare nel mondo dopo Chernobyl e Fukushima. Importante è la scheda delle testimonianze: “I bambini di Chernobyl” dopo 24 anni.

"Ho incontrato Chernobyl" edizioni Thyrus, pp.158, €15



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits