NOTIZIE > religione

Sette nuovi sacerdoti francescani per la Chiesa in Pakistan

di Redazione online
Sette nuovi sacerdoti francescani per la Chiesa in Pakistan
Credit Foto - http://www.fides.org

"E' una grande gioia per noi francescani in Pakistan, e per tutta la Chiesa nel paese, celebrare l'ordinazione sacerdotale di sette diaconi che sono frati cappuccini della nostra Custodia. Li affidiamo a Dio perché siano fedeli seguaci di Cristo, della Chiesa e servitori della popolazione del Pakistan, vicini alla gente, senza alcuna discriminazione di religione o cultura o etnia": così p. Francis Nadeem OFM Cap, Provinciale dei Frati Cappuccini in Pakistan annuncia al'Agenzia FIdes l'ordinazione sacerdotale di sette giovani frati: fra Babar Khushi, fra Masam Ilyas, fra Aqeel Ashiq, fra Babar Shahzad, fra Atif Alphonse, fra Sunil Irfan Sabir e fra Faisal Francis.

Come appreso da Fides, la celebrazione ha avuto luogo sabato 30 novembre nella Cattedrale del Sacro Cuore e Lahore ed è stato l' Arcivescovo Sebastian Francis Shaw a celebrare la solenne Eucarestia in cui i sette sono divenuti presbiteri della comunità cattolica in Pakistan. Erano presenti numerosi sacerdoti, religiosi e fedeli alla cerimonia di ordinazione, in cui l'assemblea ha pregato per i novelli preti. "Con la grazia di Dio, il numero dei frati cappuccini sta aumentando. Chiediamo a tutti di pregare per la comunità dei frati cappuccini che portano in Pakistan un messaggio evangelico di fraternità, di servizio agli ultimi, di impegno per la giustizia e la pace nel paese;" nota p. Francis Nadeem. "Questi giovani sacerdoti - conclude - sono anche un dono alla Chiesa locale, perché possa compiere con sempre maggiore dedizione il servizio pastorale, la celebrazione dei Sacramenti, l’annuncio del Vangelo nella nostra nazione", conclude.

Quella pakistana è una Chiesa che, pur nelle difficoltà, è "fervente nelle vocazioni sacerdotali e alla vita consacrata, segno della benedizione di Dio, che è sempre vicino al suo popolo", commenta all'Agenzia Fides p. Inayat Bernard, Rettore della Cattedrale del Sacro Cuore a Lahore, negli anni scorsi alla guida del Seminario minore di "Santa Maria" a Lahore. La struttura è tuttora piena di ragazzi e, dal 2015 a oggi, oltre 30 di loro sono divenuti sacerdoti. Anche all'Istituto nazionale di teologia di Karachi e al Seminario maggiore "San Francesco Saverio" a Lahore stanno studiando numerosi giovani, che disegnano "un futuro roseo per la Chiesa cattolica in Pakistan", rileva p. Inayat, ricordando anche "le numerose vocazioni alla vita consacrata negli ordini religiosi femminili: segno che infonde fiducia e speranza anche nelle difficoltà". (http://www.fides.org).



Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits