NOTIZIE > religione

L'Italia omaggia Sant'Antonio: ecco una mappa degli eventi in suo onore

Regione per Regione, tra riti civili e religiosi, si festeggia il santo francescano taumaturgo

di Gelsomino Del Guercio
L'Italia omaggia Sant'Antonio: ecco una mappa degli eventi in suo onore

Tutta l'Italia si ferma per Sant'Antonio da Padova. Da nord a sud, regione per regione, ecco una mappa dei riti civili e religiosi organizzati in suo onore. 

E' d'obbligo partire da Padova, sede della principale Basilica dedicata a Sant'Antonio. Dall'inizio della tredicina a venerdì 11, si sono registrati 40mila ingressi in Basilica. Il boom è atteso oggi, 13 giugno. Momenti clou la Messa Solenne presieduta dal ministro generale dei Frati Minori Conventuali fra Carlos Alberto Trovarelli, e alle ore 17 la Solenne Processione delle reliquie e della statua di Sant’Antonio per le vie della città di Padova.

Festa grande a Varese, presso la chiesa di Sant'Antonio, dove ogni anno centinaia di persone si ritrovano per la ricorrenza del santo francescano che dal 1652 è co-patrono di Varese. Alla grande processione con la statua del Santo, portata a spalla dai giovani della città, prenderanno parte, dalle 20.45, i Gruppi religiosi e laici e le Associazioni della città.

A Chiavari, in provincia di Genova, si celebra Sant'Antonio con la tradizionale processione lungo corso Dante e via Trieste, solitamente molto affollata anche dai devoti dei comuni limitrofi.

E' iniziata nel migliore dei modi la Sagra di Sant’Antonio, edizione 2019 a Canda, in provincia di Rovigo. Qui il santo francescano unisce il sacro al profano: ai riti religiosi si affianca un evento gastronomico in cui si possono degustare bigoli all’anatra, tagliatelle al ragù di carne, gnocchi di patate con zucchero e cannella oppure i prelibati gnocchi di Sant’Antonio.

A Montepaolo (provincia di Forli-Cesena), si festeggia Sant'Antonio sotto lo sguardo dei Frati Minori Conventuali e delle Clarisse Urbaniste.

La Fiera di Sant’Antonio è un grande evento che si svolge a Tonfano, frazione di Marina di Pietrasanta (provincia di Lucca), con 74 stand, la bandiera blu, la santa messa, la sacra reliquie, la processione tra i tappeti fioriti ed il pontile illuminato a festa.

A Recanati (Macerata) i festeggiamenti sono "tripli": la festa di Sant'Antonio si affianca a quella di San Francesco, e precedono sempre quella del patrono di San Vito.

A Spoleto, in provincia di Perugia, la chiesa di Sant'Antonio è inagibile, per cui i riti religiosi si dirottano sulla Chiesa di San Filippo a Spoleto, con la distribuzione del pane di Sant’Antonio e alle ore 18, la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza Episcopale Umbra, monsignor Renato Boccardo. Dopo la Messa é previsto un momento in fraternità.

A Rieti si festeggia il santo già dal 12 giugno con l'esposizione della statua. A Cori, in provincia di Latina, il rito è antichissimo: da secoli si celebra la domenica successiva al 13 giugno, giorno della morte del Santo, avvenuta nel 1231..

La Parrocchia di Sant’Antonio a Pescara è in fermento da giorni: momento più importante della giornata è la distribuzione del “pane dei poveri”.


E' festa grande anche a Termoli, in provincia di Campobasso, dove ogni anno centinaia di fedeli partecipano alle celebrazioni in onore del santo.

L’antico e storico borgo di Sant’Antonio a Sant'Anastasia (provincia di Napoli) è al centro dei festeggiamenti religiosi e civili in programma fino al 15 giugno. Sempre in Campania, ad Atripalda (Avellino) il santo taumaturgo è uno dei protettori più venerati. Le messe si celebrano dall'alba, fino a sera.

A Benevento, invece, si festeggia sant'Antonio al Convento di San Pasquale.

Bari ha ospitato il 12 giugno la ricorrenza di Sant'Antonio, e per le vie del centro ha sfilato il tradizionale corteo in onore del santo portoghese. A Giovinazzo (in provincia di Bari) la festa è sotto la regia dei Frati Minori Cappuccini. A Gravina (Bari) se ne occupa la Parrocchia di San Francesco.

Molto sentita a Taranto, la ricorrenza prevede un cartellone di eventi civili e religiosi: a promuovere il programma è la parrocchia di Sant’Antonio.

A Lamezia Terme entrano nel vivo i festeggiamenti in onore del santo, molto amato dai lametini e che dal suo “colle” veglia sulla città.

La tredicina di preparazione liturgica, iniziata il 31 maggio, ha previsto la sosta delle Reliquie di Sant’Antonio e San Francesco d’Assisi nel santuario di Lamezia.

A Messina, la festa coincide con la "Notte bianca di Sant'Antonio", che anima la città tra la Basilica e i dintorni nella notte tra il 12 e 13 giugno.

E' riaperto in notturna, in occasione del tradizionale pellegrinaggio di Sant'Antonio, l'antico frantoio di contrada Croce al Capo a Milazzo (in provincia di Messina). A Siracusa entrano nel vivo i festeggiamenti nella parrocchia della Pizzuta. Da ieri, 12 giugno anche Modica (in provincia di Ragusa), è in festa per il santo.

A Marsala (Trapani) nella chiesa ubicata nell’omonima piazzetta di Sant’Antonio, si benedice il pane al termine di ogni celebrazione eucaristica, e si distribuisce, come da tradizione, ai numerosi fedeli che omaggiano il santo.



Gelsomino Del Guercio

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits