NOTIZIE > religione

Il viaggio di quaranta giovani tra i luoghi francescani del Portogallo

di Gelsomino Del Guercio
Il viaggio di quaranta giovani tra i luoghi francescani del Portogallo
Credit Foto - www.francescaninorditalia.net

Quaranta giovani e frati, provenienti da Spagna e Italia, hanno vissuto insieme un pellegrinaggio francescano in terra portoghese, sulle orme di sant'Antonio e della Vergine Maria a Fatima, nel centenario delle apparizioni.

E' stata una delle esperienze estive piĂą entusiasmanti promosse dai frati della pastorale giovanile vocazionale della Provincia Spagnola di Nostra Signora di Montserrat e della Provincia Italiana di Sant'Antonio di Padova.

DA MADRID AL PORTOGALLO

Frate Francesco Ravaioli della Provincia Italiana di Sant'Antonio e Frate Juan Cormenzana della Provincia Spagnola di N. S. di Montserrat raccontano sul portale dei Francescani Nord Italia, la bella esperienza vissuta dai quaranta giovani, accompagnati da 4 frati spagnoli e 2 italiani.

Il punto di ritrovo dei giovani è stato Madrid, per poi spostarsi in pellegrinaggio in terra portoghese dal 23 al 30 luglio. A Lisbona hanno visitato in particolare i luoghi della nascita, del battesimo e del primo cammino vocazionale di Fernando Martins de Bulhões.

LA VITA DI FRATE ANTONIO

«Qui i nostri frati - raccontano fra' Francesco e fra' Juan -  oltre a offrire ospitalitĂ  presso il Convento di Santa Clara, hanno creato momenti di incontro e preghiera con i giovani locali e con i centri sociali delle loro parrocchie e delle Missionarie della CaritĂ  di Madre Teresa».

A Coimbra, sempre con l'aiuto dei frati portoghesi, abbiamo visitato la cittĂ  e Santa Cruz, dove la testimonianza dei santi protomartiri dell'Ordine ha favorito il passaggio alla vita minoritica di Fernando, divenuto frate Antonio a San AntĂłnio dos Olivais.

CATECHESI E PREGHIERA A FATIMA

Dopo aver goduto della bellezza di varie località e ambienti naturali del Portogallo, c'è stato l'arrivo a Fatima, «per vivere altre intense giornate di fede alla scuola dei santi pastorelli e della Vergine, concluse con la Messa internazionale domenica 30 luglio».

Le giornate dei giovani pellegrini «sono stati segnate - spiegano fra' Francesco e fra' Juan - dalla preghiera (Lodi mattutine, Vespri e Messa quotidiana) e da altri momenti di catechesi e preghiera, per favorire la conoscenza e l'esperienza viva del Santo di Lisbona e Padova e del messaggio di Maria a Fatima».


Gelsomino Del Guercio

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrĂ  mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Articoli simili
WEB CAM
la cripta
di San Francesco
Abbonati ONLINE
Rivista
San Francesco
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits