NOTIZIE > religione

Il ministro generale: noi francescani siamo la Buona Notizia se uniamo i cristiani

Dal 18 al 25 gennaio la Chiesa programma la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

di Gelsomino Del Guercio
Il ministro generale: noi francescani siamo la Buona Notizia se uniamo i cristiani

Dal 18 al 25 gennaio la Chiesa programma la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani. Fra Michael A. Perry, ofm, Ministro generale dell'Ordine scrive alle fraternità di tutto il mondo, ricordando l'impegno dei francescani per l'unità dei cristiani.

«Molti di noi (…) sono già impegnati in quest’opera con sorelle e fratelli di altre comunità cristiane, affrontando insieme l’ingiustizia del traffico di essere umani in Asia, dell’estrazione di minerali rari in Africa, della deforestazione in America Latina, del razzismo sistemico in America del Nord, della vittimizzazione dei rifugiati da parte di risorgenti ideologie nazionaliste in Europa».

IL DONO DELLA COMPASSIONE

«È chiaro - prosegue Fra Michael - che ci impegniamo per la giustizia non da estranei al peccato, perché una tale pretesa farebbe del Signore un bugiardo (cfr. 1Gv 1,10), ma da persone che danno gratuitamente ciò che dal Signore stesso hanno gratuitamente ricevuto (cfr. Mt 10,8): il dono della compassione e della misericordia, del perdono e della riconciliazione, il dono di noi stessi offerto in modo che altri possano riconoscere, nella stessa trama della nostra vita, la pienezza dell’amore di Dio per loro».

LEGGI ANCHE: Il ministro generale: evitare l'isolamento dei frati -

UN "SOLO CORPO" DI CRISTIANI

Poi invita i frati ad imitare il Signore. «Sono parole, queste, che dovrebbero risuonare profondamente nel cuore di noi per i quali il Santo Vangelo è Regola e Vitae, in realtà, rende più radicale il nostro impegno nel lavoro benemerito del Movimento ecumenico: quello di ristabilire l’unità del Corpo di Cristo che noi peccatori abbiamo spezzato.(…) Nella misura in cui noi cristiani siamo capaci di essere un solo corpo, il Vangelo che proclamiamo diventa più credibile e di maggiore efficacia nel mondo».

IL CONTRIBUTO DI "NOI" FRANCESCANI

Allo stesso modo, «nel grado in cui noi francescani contribuiamo alla ricostruzione di questa unità, più pienamente viviamo la grazia della nostra vocazione e diveniamola Buona Notizia per le donne e gli uomini del nostro mondo ferito».

«Miei cari fratelli frati - conclude il ministro generale - e tutti voi sorelle, fratelli e amici della Famiglia francescana, durante questa Settimana di Preghiera per l’unità dei cristiani la giustizia del Vangelo sia ciò che ricerchiamo; la grazia che anima tale ricerca ci guarisca dal peccato e ci attiri in legami di comunione sempre più profondi e forti con tutti coloro che invocano il nome del Signore».

LEGGI ANCHE: Frati Minori, fr. Michael Perry 120° successore di San Francesco



Gelsomino Del Guercio

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits