NOTIZIE > religione

FESTA DELLA DEDICAZIONE DELLA BASILICA PAPALE DI SAN FRANCESCO

Ci sarà anche proiezione del documentario-fiction San Francesco e frate Elia

di Redazione online
FESTA DELLA DEDICAZIONE DELLA BASILICA PAPALE DI SAN FRANCESCO
Credit Foto - http://www.sanfrancescoassisi.org

•  TAVOLA ROTONDA “Frate Elia da compagno a erede di Francesco”

•  PRESENTAZIONE E PROIEZIONE del documentario-fiction “San Francesco e frate Elia - il suo frate ministro”.

In occasione della festa della Dedicazione della Basilica di san Francesco in Assisi, oltre alla solenne liturgia del mattino – celebrazione delle Lodi nella Basilica inferiore alle ore 7,00, a cui seguirà la processione con le litanie cantate dei santi, dalla piazza della Basilica inferiore alla Basilica superiore per la solenne Eucaristia –, è stato programmato un momento culturale, per rileggere con maggiore attenzione la controversa figura di frate Elia, compagno di san Francesco e suo successore, e per ricordare in questo modo il secondo centenario del rinvenimento delle spoglie mortali di san Francesco (1818-2018).

Come è noto, a frate Elia - compagno, confidente, vicario di Francesco e ministro generale dell’Ordine dei frati minori - si deve, tra il 1228 e il 1230, la costruzione della Basilica sepolcrale che custodisce il corpo di san Francesco (cioè la chiesa inferiore) e quella della chiesa superiore tra il 1232 e il 1239.

17,45 TAVOLA ROTONDA “Frate Elia da compagno a erede di Francesco”, Salone Papale del sacro Convento. 

Grazie agli interventi di alcuni fra i maggiori esperti del francescanesimo si intende porre qualche punto fermo e condivisibile sulla figura e l’operato di frate Elia come architetto, come ingegnere e, soprattutto, come mediatore tra utopia e storia del francescanesimo, con uno stile non da tutti accolto e condiviso.

Va sottolineata la composizione del gruppo di esperti che prenderanno parte alla Tavola rotonda. Due sono storici del francescanesimo non francescani: il vescovo Felice ACCROCCA, già docente di Storia della Chiesa medievale presso la Pontificia Università Gregoriana e di francescanesimo all’Istituto Teologico di Assisi; Giovanni Grado MERLO, Direttore del Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Milano e Presidente della Società internazionale di studi francescani con sede in Assisi; tre sono studiosi appartenenti alle tre famiglie dell’Ordine dei frati minori che, lungo il cammino della storia, hanno accentuato distinti aspetti dello stile di Francesco con letture differenziate della figura di frate Elia (Luigi PELLEGRINI ofmcapp, Docente Ordinario di Storia medievale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Chieti e di Storia del francescanesimo all’Istituto Teologico di Assisi; Pietro MESSA ofm, Docente di Storia del francescanesimo e Preside della Scuola di studi francescani della Pontificia Università Antonianum; Felice AUTIERI ofmconv, Docente di storia della Chiesa presso la Pontificia Facoltà Teologica di Napoli e di Storia del francescanesimo all’Istituto Teologico di Assisi).

19,30  Vespri solenni in Basilica inferiore.

20,45 PRESENTAZIONE E PROIEZIONE del documentario-fiction San Francesco e frate Elia - il suo frate ministro, Salone Papale del sacro Convento.

Il DVD San Francesco e frate Elia è il quarto episodio realizzato dall’Associazione Culturale Laurus nell’ambito della collana “La Nascita del Francescanesimo”, un progetto nato nel 2008 per raccontare san Francesco attraverso lo sguardo, la vita e le opere dei suoi primi compagni.

La realizzazione del docu-fiction, scritto e diretto da Fabrizio Benincampi (di cui ricordiamo i precedenti DVD, rispettivamente su frate Bernardo, frate Leone e Santa Chiara), è stata resa possibile grazie alle testimonianze di alcuni tra i maggiori esponenti e studiosi del francescanesimo.

Francesco considerava Elia “una madre” per sé e “un padre” per l’Ordine francescano. Ministro Generale dell’Ordine per molti anni, Elia si prende cura del Santo nella sua malattia e sarà lui ad annunciarne la morte rivelando al mondo intero il miracolo delle Stimmate, ricevute da Francesco due anni prima sul monte della Verna.

Ricopre in seguito un ruolo importante nella realizzazione della Basilica e della messa in sicurezza, sotto l’altar maggiore, del sarcofago che contiene le spoglie mortali del Poverello.

Alla Tavola rotonda e alla presentazione e proiezione del documentario-fiction parteciperanno (e rivolgeranno un saluto ai presenti) il Custode del Sacro Convento, fr. Mauro GAMBETTI ofmconv, il Vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, S.E. Mons. Domenico SORRENTINO, il Sindaco di Assisi, Ing. Stefania PROIETTI e il Sindaco di Cortona, Ing. Francesca BASANIERI.



Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits