NOTIZIE > religione

Dopo 800 anni chiude il convento dei francescani di San Marino

di Redazione online
Dopo 800 anni chiude il convento dei francescani di San Marino
Credit Foto - Faro di Roma

I frati francescani sono pronti a lasciare San Marino. A ottobre, infatti, chiuderà il convento dei frati minori conventuali di Città dopo 800 anni di storia e di convivenza. I religiosi sono presenti sul Titano dall’XI secolo e dal 1361 hanno sempre vissuto nel Convento all’interno delle mura del Centro Storico di San Marino Città, che è collegato alla chiesa intitolata al Santo di Assisi.

“Siamo in una fase di ristrutturazione – spiega padre Francesco Acquabona, il superiore – ci saranno accorpamenti. Fonderemo un’unica grande provincia”. Le ragioni, tuttavia, sono del tutto chiare e trasparenti: fino a oltre cinquant’anni fa nel convento della Repubblica si contavano almeno trenta religiosi, ora sono soltanto tre.

La situazione ricorda tanto la fiction Rai del 2003 “Un posto tranquillo” in cui Lino Banfi interpreta frate Raniero che assieme ad altri tre frati cappuccini, tra varie peripezie, cercano di mantenere vivo il loro convento. Infatti, a San Marino restano solo tre francescani: il 90enne padre Livio, padre Francesco e padre Julian, il più giovane dei tre, da sei anni in Repubblica e terzino della squadra di calcio a cinque del Tre Penne. “C’è un calo delle vocazioni – spiega – non c’è rinnovamento. Io sono a San Marino da tre anni e sicuramente dispiace lasciare questa comunità per la quale siamo stati e siamo un punto di riferimento. Anche se in centro storico ormai vivono pochi sammarinesi e la chiesa è frequentata quasi esclusivamente da turisti”.

I francescani sono presenti a San Marino dalla metà del 1.200. “Probabilmente era ancora in vita San Francesco”, sottolinea il superiore. Poi aggiunge: “Da quel momento è stata una presenza ininterrotta quella dei francescani sul Titano considerando che a San Marino non c’è mai stata la soppressione degli ordini religiosi. Una lunga tradizione, una presenza importante”.

Pertanto, la decisione di lasciare San Marino ad ottobre è ormai presa, ma ancora c’è qualche speranza perchè si tratta di una chiusura “temporanea” e solo l’anno prossimo si saprà quale sarà l’orientamento definitivo. (Alessandro Notarnicola-Faro di Roma)


Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits