NOTIZIE > preghiere

Recita la preghiera pasquale scomoda di Don Tonino Bello

di Gelsomino Del Guercio
Recita la preghiera pasquale scomoda di Don Tonino Bello
Credit Foto - Freepik

Preghiera:

Che la Pasqua sia per tutti una memoria spiritualmente eversiva.

Solo allora questa allucinante vallata di tombe che è la terra, si muterà in serbatoio di speranze.

Chi spera, cammina: non fugge.

S’incarna nella storia, non si aliena.

Costruisce il futuro, non l’attende soltanto.

Ha la grinta del lottatore,

non la rassegnazione di chi disarma.

Ha la passione del veggente,

non l’aria avvilita di chi si lascia andare.

Cambia la storia, non la subisce.

Ricerca la solidarietà con gli altri viandanti,

non la gloria del navigatore solitario.

Chi spera è sempre uno che “ha buoni motivi”,

anche se i suoi progetti

portano sempre incorporato

un alto tasso di timore.

Amen



Gelsomino Del Guercio

PREGHIERA SUCCESSIVA

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits