NOTIZIE > lettere_direttore

UN VIAGGIO AD ASSISI PER DARMI FORZA

UN VIAGGIO AD ASSISI PER DARMI FORZA

Caro padre Enzo,

sono una mamma disperata bisognoso di aiuto ma anche di una parola di conforto. Non ho amici e i pochi parenti sono presi dalle loro cose, ho pensato tante volte di farla finita e quella poca fede che sentivo non mi aiuta, anzi. Spesso entro in chiesa e le lacrime scorrono veloci. Ho bisogno di qualcuno che mi stia vicino. Grazie alle mie forze ho un lavoro che ho mantenuto nonostante i due interventi al cuore, sono in terapia anche per altri motivi di salute. Sono depressa e senza stimoli. Io nOn guido e ho una figlia con problemi alle gambe. Da piccola le hanno riscontrato dei problemi seri, ora cammina ma con difficoltà. Io da mamma desidero con tutto il cuore un viaggio ad Assisi per darmi la forza e la speranza di andare avanti per lei. Prego per voi.

Rosanna (LE)


Cara Rosanna,

spesso la vita mette a prova la nostra fede, ma ti assicuro che quelle lacrime che versi quando entri in chiesa non sono altro che un richiamo a tornare nelle braccia del Signore, ad affidarsi a lui per cercare la pace che cerchi. C’è un passo dei salmi che dice “I passi del mio vagare tu li hai contati, le mie lacrime nell'otre tuo raccogli; non sono forse scritte nel tuo libro?” Ricorda, Egli ti attende benevolo. Comprendo che è difficile sopportare le sofferenze, ma spesso, è ancora più difficile assistere alla sofferenza di chi amiamo. Non perderti d’animo. Se senti dentro di te lo strisciare della depressione è importante che ti affidi a qualche specialista che possa aiutarti. Puoi guarire, ed essere forte per poter divenire ancora di più la colonna portante della tua famiglia, per poter dare forza a coloro che ami. Le fatiche che hai dovuto affrontare rispecchiano l’amore che hai per loro, non pensare che siano energie sprecate. Esse rappresentano materialmente il tuo affetto, i tuoi sentimenti, il tuo impegno familiare. Ti aspettiamo volentieri ad Assisi, ti sono vicino nella preghiera sulla tomba di Francesco.



Un caro saluto di pace e bene



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits