NOTIZIE > lettere_direttore

UN’UMANITA’ ALLA DERIVA

UN’UMANITA’ ALLA DERIVA

Caro padre Enzo,

innanzitutto, la ringrazio infinitamente perché mi invia sempre la rivista San Francesco, mi fa molto piacere ed è molto gradita. Come già le avevo scritto sono purtroppo sola e la rivista mi fa bene ed è sempre molto interessante. È da un po' che con tutte le cattiverie e l’odio che c’è intorno a noi mi sento molto triste e mi chiedo il perché di tutto ciò. Il mondo è cambiato, purtroppo in peggio (ho 76 anni) e mi fa paura. Ragazzi che si comportano quasi da criminali verso i loro coetanei, i migranti, i poveri e anche i “diversi” da loro. Uomini che stuprano donne e bambine… ma che mondo è questo? Che colpa hanno queste povere persone così oltraggiate? Perché padre Enzo tutta questa cattiveria e odio?

Forse mi sbaglio ma la colpa secondo me ce l’hanno anche certi politici che “senza intelligenza” urlano frasi inaccettabili verso queste povere persone. Ho ricominciato a pregare nostro Signore e la Madonna affinchè donino un po' di umanità a questi politici senza cervello. Padre Enzo come sarebbe bello svegliarci un giorno tutti in pace e armonia. Ci vorrebbe poco per volerci tutti bene. Un sorriso, un abbraccio, una parola buona e una mano di conforto senza chiedere nulla in cambio. È solo un’illusione?

Che Dio la protegga sempre per tutto quello che fa.

 

Cara Piera,


la società di oggi è una società “malata” che si basa su valori sbagliati e distorti. Sta a noi riuscire ad infondere nei nostri figli, nelle future generazioni l’educazione “giusta” e gli strumenti per poter far capire ai giovani cosa è giusto e cosa è sbagliato. Capisco le tue preoccupazioni sono anche le mie. Ma spero tanto che i nostri governanti riescano ad aprire il cuore alla pace, agli ultimi e al grido di dolore di un’umanità alla deriva. Portiamo e coltiviamo insieme una consapevolezza: finchè c’è un uomo buono c’è speranza. Con questa certezza ci facciamo guidare anche dagli orientamenti del Santo di Assisi: “quanto vale l’uomo davanti a Dio tanto vale e nulla più”.


Un saluto di pace e bene

Padre Enzo




Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits