NOTIZIE > lettere_direttore

TUTTI INSIEME CON AMORE PER DEI BAMBINI SPECIALI

TUTTI INSIEME CON AMORE PER DEI BAMBINI SPECIALI
Credit Foto - Pixabay - Soledadsnp

Caro Padre Enzo, vorremmo che scrivesse un messaggio d'amore e di pace per i bambini disabili del Centro di Riabilitazione dell'età evolutiva di Acri (Cs). Sono all'incirca trenta con a capo la Dott,ssa Cleofe Luberto responsabile del centro. Nell'occasione del Santo Natale celebreremo la santa messa ma purtroppo ci saranno pochi genitori e pochi bambini. Quest'anno finalmente abbiamo deciso di creare un gruppo di famiglie con il nome: "TUTTI INSIEME CON AMORE". Abbiamo organizzato la Santa messa il giorno 11 Dicembre dove per l'occasione ha accettato l'invito con immenso piacere Mons.Francesco Nolè Arcivescovo Metropolità della Diocesi di Cosenza-Bisignano. Dopo la celebrazione ci sarà una festa dedicata ai nostri bambini speciali. Tutto ciò lo facciamo anche per sensibilizzare politici e amministratori locali sulle potenzialità del nostro centro. Ho pensato che un messaggio d'amore e di solidarietà potrebbe dare la spinta alle istituzioni presenti sul nostro territorio per venirci incontro. Ho pensato ad un suo messaggio perchè la stimo tanto e poi perchè Sant'Angelo D'Acri si è ispirato a San Francesco D'Assisi dedicando la sua vita agli ultimi e ai più deboli. Spero abbia capito il motivo e i problemi che noi genitori affrontiamo giorno per giorno, come promesso i nostri bambini la ricambieranno con con una Ave Maria come lei gentilmente mi ha chiesto telefonicamente. Spero con tutto il cuore che come San Francesco D'assisi ha attraversato il deserto lei un giorno possa venire ad Acri Città di Sant'Angelo ed incontrare i bambini del centro. Con Gioia e Affetto la ringraziamo umilmente per la sua disponibilità per questo messaggio che invierà al "Centro di Riabilitazione dell'eta Evolutiva" di Acri
IL GRUPPO "TUTTI INSIEME CON AMORE"



"Fa di me uno strumento della tua pace". Con queste parole attribuite a san Francesco vengo a voi nella preghiera, nell'affetto e nell'incoraggiamento. Con la preghiera perché credo che la forza di tante iniziative abbia una sorgente ed è lo speciale rapporto con il Signore Gesù, con il Santo dell'amore per la pace, san Francesco d'Assisi. Con l'affetto perché il nome "Tutti insieme con amore" porta con sé il senso della vita. Oggi due dei mali della nostra società sono l'indifferenza e la cattiveria. L'indifferenza verso l'altro e la cattiveria di chi non vuole porre al centro della propria vita le relazioni con gli altri, ma solo se stesso. L'indifferenza e la cattiveria alimentano l'egoismo dell'uomo e non permettono all'uomo stesso un respiro a pieni polmoni. La vostra iniziativa è ricca di affetto, le persone oggi hanno un bisogno forte di essere amate e di amare. E' l'unica strada che permette di rompere il circuito dell'egoismo. Infine l'incoraggiamento. Spero che questo piccolo messaggio, che giunge dal cuore grande della città di san Francesco, possa incoraggiare chiunque si affaccia a voi per vivere ed operare il bene. In punta di piedi a ciascuno di voi dico: non scoraggiatevi, san Francesco dal cielo in questo momento vi sorride e benedice il vostro impegno. Concludo con le sue parole e la sua benedizione: "Il Signore vi dia pace". Una carezza ai trenta ragazzi e buon proseguimento



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits